Adbox

domenica 19 dicembre 2010

Si mangia!


Giusto per fare un piacere a chi dice che parlo solo di cose serie (ma anche a chi pensa il contrario) vi posso annunciare che oggi ho deciso cosa fare da mangiare per Natale. E non dite che non vi interessa perché non ci credo!

A Natale qui in famiglia faremo "l’amico segreto”, cioè un gioco molto legal dove, una volta scritti tutti i nomi dei partecipanti su dei fogliettini, questi vengono piegati e messi in un recipiente. Dopodiché ogni persona dovrà prendere un foglietto, leggere il nome ma non dirlo alle atre persone (per questo l’amico è segreto) e di conseguenza dovrà fare un regalo alla persona che ha pescato. In questo modo ogni persona riceverà un regalo, senza distinzioni, e senza spendere un capitale come in Italia, dove io dovevo fare un regalo alla mamma, alla sorella, a ogni nipote, agli amici, cognati, ecc.

Quindi il 24 dicembre alla sera faremo una cena italo-brasiliana qui a casa mia, nel senso che io cucinerò italiano e mia suocera brasiliano. In questo modo potremo mangiare come maiali senza spendere cifre da capogiro e nello stesso tempo provare cibi insoliti o perlomeno non abituali. Dopo la cena ogni persona darà il regalo alla persona scelta e tutti alla fine  andremo a dormire felici e contenti e con la pancia piena! Ma non è finita.

Siccome alcune persone, a causa del lavoro, non potranno partecipare alla cena della Vigilia, a Natale faremo un pranzo a casa di mia suocera, sempre italo-brasiliano, ma con portate diverse.

Io dico già che quest’anno mi farò più furbo, dato che l’anno scorso, per il pranzo di Natale, abbiamo speso tantissimo e sia io che mia moglie praticamente non abbiamo mangiato niente, dato che eravamo costretti continuamente a preparare e a servire i piatti. Perdipiù, a causa di differenze culturali diverse, io mi sono anche arrabbiato alla fine perché, appena finito di mangiare, tutti gli invitati sono scappati a casa, lasciandoci soli io e mia moglie come due ciule* (*tipica espressione novarese). Quindi questa volta ho già detto a mia moglie che prepareremo e serviremo a tavola, ma faremo le cose con più calma in modo che anche noi potremmo mangiare e condividere il piacere di stare con gli altri.

Se a qualcuno può interessare (!) questo sarà il menù:

ANTIPASTO
Insalata di arance e finocchi - Salada de laranja e funcho
Insalata di pollo, mela e radicchio - Salada de frango, maça e radicchio
Pomodori ripieni di tonno - Tomates com recheio de atum
Cipolline e peperoni in agrodolce - Cebolinhas e pimentao em agrodoce
Tartine varie - Canapè e torradas varias
PRIMI
Penne al salmone - Pene ao salmao
Penne con mascarpone e peperoni - Pene com mascarpone e pimentao
Cannelloni di carne – Canelones de carne
SECONDI
Scaloppine al vino bianco - Bifé ao vinho branco
Arrosto all’ananas - Pernil com abacaxi
CONTORNI
Zucchine ripiene - Abobrinhas com recheio de carne
Patate al forno - Batatas assadas
Carotine al burro aromatizzato - Cenouras com manteiga e especiarias
Insalate varie - Saladas varias
DOLCI
Pandoro con crema di mascarpone - Pandoro com crème de mascarpone
Tiramisu
Pere al vino rosso - Peras ao vinho tinto

Da bere ovviamente acqua, birra, refrigerante e, non può mancare nella tavola di un italiano, vino (argentino per la precisione).

Come vedete nulla di particolare. Le uniche cose che mi daranno lavoro da fare saranno gli antipasti e l’arrosto, per il resto sono cose semplici da preparare.

Colgo l’occasione per farmi un po’ di pubblicità citando il mio blog di cucina, in cui troverete, oltre che a ricette tradizionali italiane come queste, articoli sul pranzo in Italia e al modo di bere e preparare il caffè, sempre in Italia ovviamente. Il blog in questione è (squillino le trombe…)


Quindi a tutti voi Buon Appetito e, ovviamente, un sincero e sperato Buon Natale!
Show comments
Hide comments

3 commenti:

  1. Ciao Juliana.
    Il pandoro in effetti è difficilissimo da trovare e quando si trova costa tantissimo, perché è un prodotto di importazione. Ma volevo fare qualcosa di diverso per Natale o perlomeno far provare ai miei parenti cose che non hanno mai mangiato. Per quanto riguarda il resto del menu ho cercato di scegliere cose abbastanza semplici da preparare ma un po' sfiziose.

    Io abito a Sorocaba, interior di Sao Paulo. Ma sono nato e cresciuto in Piemonte. Tu dove vivi? E' dura in Italia, vero?

    Un Buon Natale anche a te e um abraço.

    RispondiElimina
  2. Ciao Franco e Ciao a tutti i lettori del blog , innanzitutto complimenti per il menu , ne hai da lavorare per preparare tutta quella roba , comunuque se posso darti un piccolo consiglio aggiungerei ai cannelloni delle porzioni di CREEPS ai funghi e agli spinaci ricoperti di besciamella per il semplice motivo che le creeps potresti prepararle con calma anche il giorno prima e metterle in frigo con un panno umido sopra per non farle seccare e successivamente infornarle il giorno dopo insieme ai cannelloni cosi lavori di meno e mangi senza alzarti continuamente da tavola. Ho dato una sbirciata al tuo blog di cucina , interessante .....sono un ex pizzaiolo appassionato di cucina anche io . un abbraccio e BUON NATALE a te e alla tua numerosa famiglia .

    RispondiElimina
  3. Caro Antonio, ti ringrazio tantissimo. Non avevo proprio pensato alle crepes e devo ammettere che sono un'ottima idea, sia per la facilità di preparazione sia perchè piacciono a tutti. Mi sa che farò proprio così!

    Grazie anche per i complimenti e per gli auguri, auguri che ricambio con sincerità anche a te e alla tua famiglia.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina