Adbox

martedì 16 luglio 2013

Vamos trazer políticos da Suécia!


"Se vamos importar médicos cubanos, vamos trazer políticos da Suécia".

Questa è una frase che si sente spesso qui in Brasile. Ma io mi sono sempre chiesto: perché proprio dalla Svezia? Cos'hanno di speciale i politici svedesi che gli altri non hanno? Sono proprio così efficienti e onesti come dicono?

Allora ho cercato in rete qualche informazione e ho trovato questi video, dove si vedono  deputati svedesi fare una vita normale, senza lussi e privilegi che di solito questa classe  di "lavoratori" hanno (e non solo in Brasile).



Non contento, ho chiesto informazioni a chi vive in Svezia, così ho scritto ad alcuni blogger italiani che vivono in quel lontano paese. La maggior parte, da buoni italiani, non mi hanno cagat... scusate, risposto, ma altri invece si sono mostrati gentili e cortesi. Uno di questi è Daniele, del blog "Un italiano in Svezia", che scrive:

Alle prossime elezioni europee potrò decidere se votare come cittadino italiano o come svedese (votare in entrambi i modi è, giustamente, illegale). Ho deciso di votare da svedese, visto che non ho alcuna intenzione, al momento, di mandare un politico italiano a Strasburgo. Se poi i politici svedesi siano i migliori al mondo, questo non lo so e sarebbe un po’ superficiale dirlo dopo aver vissuto solo in due paesi. Un analisi recente ha riportato alcuni paesi del Nord Europa (la Svezia non era stata inclusa nell'analisi) come fra i meno corrotti al mondo. Mona Salin ha danneggiato gravemente la propria carriera politica per un fatto che, in Italia, sarebbe stato considerato una quisquilia. L’unica occasione in cui ho avuto direttamente a che fare un politico svedese è stata quando un parlamentare mi ha bussato alla porta di casa per lasciarmi il suo indirizzo email e numero di telefono… :-)

L'altra é Lil Evelin, del blog "Se solo fosse la Svezia":

Ciao Franco. 
Ti rispondo qui, in modo che anche gli altri possano leggere e magari partecipare alla discussione. Se vuoi, comunque, puoi contattarmi all'indirizzo email lil_eveline@yahoo.it.
Ora sono di nuovo in Italia e ho passato poco tempo in Svezia, ma se anche fossi rimasta lì, non credo che si possa capire molto della politica di un paese in pochi mesi. Mi servirebbero anni di esperienza, che non ho. Sulla destra c'è un elenco di blog di italiani in Svezia che spiegano la cultura e la situazione politica svedesi molto meglio di quanto io non possa fare.
Il mio punto di vista, molto limitato, è questo:
gli svedesi hanno una mentalità diversa dalla nostra. Molto diversa. Per qualcuno, me compresa, è un bene, per altri è una forzatura della natura umana. Chi è vissuto in paesi come l'Italia o il Brasile forse fatica a credere che possa davvero esistere un paese popolato solo da gente brava, buona e bella ed è portato a credere che gli svedesi siano uguali agli italiani, ma più repressi. In soldoni, ciò che mi sento sempre dire è "secondo te non esistono "berlusconi" in Svezia? Non ci sono persone corrotte, non ci sono delinquenti, non ci sono politici che pensano solo ai loro interessi? Siamo tutti uguali, tutti abbiamo un prezzo, evidentemente gli svedesi sono solo più bravi di noi a nasconderlo". Non so in Brasile, ma in Italia si fa molto spesso leva su discorsi del genere: fanno tutti schifo, sono tutti uguali, non c'è speranza di cambiamento e chi crede che la situazione possa migliorare è un illuso. Credo che sia un modo come un altro di tenere buona la popolazione e di bloccare sul nascere ogni tentativo di cambiamento, perché, se anche ci fosse una rivoluzione, cadremmo nelle mani di gente con nomi diversi, ma ugualmente disonesta.
Io ti posso assicurare che la differenza, invece, c'è. Non voglio, né posso dire che i politici svedesi sono tutti onesti, ma posso garantirti che c'è una enorme differenza nel modo di gestire la cosa pubblica. Che ci sia gente disonesta anche in Svezia e che i "cattivi" governino anche lì è chiaramente dimostrato dall'omicidio di Olof Palme. Però, nonostante tutto, la popolazione svedese vive bene e ha servizi che in Italia non possiamo nemmeno immaginare, le città sono pulite e curate, l'economia è gestita bene e la Svezia è uno dei paesi europei che ha risentito di meno della crisi. Questo dipende senza dubbio dal buon operato dei politici. Che ci siano persone corrotte è quasi naturale, ma non sono la maggioranza e non governano il paese facendo solo i loro interessi. Magari fanno *anche* i loro interessi, ma di sicuro fanno prima di tutto il loro lavoro e mandano avanti il paese in maniera decente. Cosa che, purtroppo, non si può dire dei deputati italiani.
Per quanto riguarda la vita che conducono i politici svedesi, è assolutamente vero che fanno una vita "normale". I loro stipendi sono alti, ma non hanno niente a che vedere con le cifre astronomiche che i nostri politici ci rubano ogni giorno. Qui http://en.wikipedia.org/wiki/Prime_Minister_of_Sweden puoi trovare informazioni sul salario del primo ministro svedese: 17.759 euro al mese, centesimo più, centesimo meno. 
Qui (http://uk.reuters.com/article/2009/05/17/uk-britain-politics-expenses-factbox-sb-idUKTRE54G0RQ20090517) puoi trovare un paragone tra gli stipendi dei parlamentari europei, ma non so a quando risalgono questi dati, né se sono davvero attendibili.
Non conosco tutti i paesi del mondo, non posso dirti se gli svedesi sono in assoluto i migliori, ma tutto sommato non sono niente male.
Ti lascio con un video divertente che può farti capire più o meno come ragionano in Svezia.
Buona serata
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=v8_7yPocGPg

Cosa dire? Immaginate vivere in un paese con il sistema politico svedese ma con le bellezze naturali, artistiche e tanto altro dell'Italia o del Brasile, insieme, perché no, alle qualitá e caraterristiche di questi due popoli. sarebbe quasi un Paradiso, vero?
Show comments
Hide comments

3 commenti:

  1. Ma rimaniamo sempre li,non sono i politici che fanno i cittadini.
    Sono i cittadini che eleggono i politic.
    Sono stato molti anni fa in Svezia ed in altri paesi del nord Europa,ricordo che rimasi sorpreso dalla pulizia e dalla organizzazione dele loro citta' e campagne.
    Per fare um esempio sopra uma cosa che mi disturba molto qui in Brasile,la sporcizia e l'abbandono di tutto quello che e' pubblico.
    Buttare l'immondizia dove capita non e' mica imposto dai politici.
    Franco,mi pare che tu non sai mai stato nel NordEst del Brasile,ecco,se ci vai,preparati a trovare spazzature e cartacce in qualunque posto,anche nelle piu' belle spiagge turistiche.

    RispondiElimina
  2. Una delle cose che mi pesa di piú é proprio non aver visto niente del Brasile a parte la cittá dove vivo. Spero di poter viaggiare di piú quando saró in pensione, ma per il momento dovró accontentarmi dell cartoline!

    Sulla sporcizia nelle strade avrei molto da dire, ma non lo faccio per evitare problemi e insulti da qualche fanatico del Brasile. Ti posso dire che anche qui a Sorocaba é uno schifo e sembra Napoli durante uno sciopero dei netturbini (senza offesa ai napoletani). E questo, come giustamente tu dici, non é un problema dei politici ma dipende dalla cultura e dalla educazione delle persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro Franco,Sorocaba,anche se ci sono passato solo un paio di volte diversi anni fa',fa' la figura di citta' svizzera in confronto alle citta' nordestine.
      Non posso parlare di Fortaleza,perche' non ci sono stato,ma a Natal,Recife e Joao Pessoa ci sono stato parecchie volte e parecchio tempo.
      A Recife,dove c'e' il consolato italiano,quartiere ritenuto elegante,senti la puzza di fogna dappertutto,anzi vedi próprio la fogna,che poi sarebbe um fiumicciattolo che passa dentro um canale artificiale,cosi' pieno di monnezza che quasi non vedi l'acqua o quello che e' quel liquido~solido marrone.
      Lungo la strada e' tutto um fiorire di buste,bottiglie e rifiuti vari,gettati con molta disinvoltura da tutti,ricchi e poveri,senza distinzione.
      Natal,anche se l'ho vista poco ,mi há fato la stessa impressione,citta' sporca e con problemi fognari molto gravi.
      Joao Pessoa neanche a parlarne,la lagoa,che e' in realta' um laghetto artificiale,che si trova in centro e che e' la cartolina postale dela citta' ,figurati, e' nacora oggi,non scherzo,lo scarico di molti condotti fognari.
      Inquinata la sua acqua a livello tale che quando un ubriaco ci cadde dentro con la macchina ,la prima cosa che fecero fu' portarlo all'ospedale per analisi batteriologiche.
      Il famoso Hotel Tambaú ,costruzione super abusiva,costruita in barba a tutte le leggi e regolamenti addirittura sulla sabbia dela spiaggia di Tambaú ,puzza di muffa ed e' vicino a un mercato del pesce che.. che te lo dico a fa'..
      Le spiagge cittadine sono sempre piene di monnezza,sia venuta dal mare sai gentilemente lasciata li da porci bipedi.
      IO ci ho trovato di tutto,dagli assorbenti intimi ,ai preservativi ,dai pannoloni per bambini a televisori,scarpe e bottiglie ,rotte e intere,di tutte le fogge possibili .
      Um giorno trovai un televisore e uma targa di uma macchina,in acqua!
      Il massimo dello sconforto lo raggiungi la domenica,quando orde di bagnanti ,forse per celebrare e mostrare al mondo il livello acquisitivo raggiunto,si danno da fare per lasciare la spiaggia immonda,con strofinio di polistirolo e lattine di birra gettate diretamente in acqua.
      Um vero festival degli orrori,con ciligina sulla torta,diversi scalmanati che circolano per la spiaggia in motocicleta,senza essere affatto criticati,anzi..
      Ah,che nostalgia di quegli attacchi di bile..

      Elimina