Adbox

sabato 30 aprile 2011

Lavatevi poco e dormite di meno


Questa è una notizia trovata su Repubblica che i miei amici brasiliani devono assolutamente leggere.

Sette istituti di ricerca internazionali hanno compiuto altrettanti sette studi sulle più comuni “sane abitudini quotidiane” come farsi la doccia ogni giorno, lavarsi i denti o dormire per almeno otto ore. Da questi studi sembra che tutto ciò siano solo miti da sfatare e che tali abitudini, riconosciute da sempre come necessarie per una vita sana ed equilibrata, in verità non servano a niente. Anzi, molte volte peggiorano le cose.

Ecco allora che, secondo questi studiosi, lavarsi tutti i giorni non va bene, perché “… lavaggi troppo frequenti, lunghi e caldi, con bagnoschiuma aggressivi, rischiano di eliminare dalla pelle i suoi olii naturali e alterarne il ph.” e che “…troppe docce non fanno bene alla pelle perché lavandola tutti i giorni si elimina il film idrolipidico che la protegge e quindi si rischia di distruggere la prima barriera corporea. Lavarsi tutti i giorni inoltre predispone l'epidermide ad allergie da contatto e funghi che, senza questa barriera, possono moltiplicarsi più facilmente". Sarà, ma sfido chiunque a vivere ai tropici e non fare perlomeno una doccia al giorno!

Dormire otto ore al giorno fa male. “… Si tratta di una convenzione moderna che può lasciare persino più stanchi - spiega il professore Jim Horne, del Centro di ricerca sul sonno della Loughborough University - un sonnellino di un quarto d'ora può essere più riposante di un'ora di sonno notturno.” Da questo studio si scopre poi che “… Il fabbisogno di sonno è individuale e geneticamente determinato o influenzato dal nostro orologio biologico: dunque è opportuno dormire fin quando ci sentiamo riposati, senza dare eccessiva importanza alla quantità (dalle 9-10 ore dei cosiddetti long sleepers alle 4-5 degli short sleepers).”

Questa è bella. State a sentire cosa dicono alcuni studiosi sul lavarsi i denti: “ … Il terzo mito da sfatare è quello secondo il quale è necessario risciacquare per bene i denti dopo averli lavati. Secondo il dottor Phil Stemmer del Fresh Breath Centre di Londra, quest'abitudine "porta via dalla bocca il fluoruro lasciato dal dentifricio che invece proteggerebbe di più i denti, assicurandoci qualche ora in più di pulizia in bocca". Addirittura, Stemmer consiglia di non ingerire liquidi per almeno un'ora e mezza dopo essersi lavati i denti. "Io non inumidisco neppure lo spazzolino prima di lavarli, perché l'acqua può diluire l'effetto del dentifricio. C'è già abbastanza umidità nella bocca. E soprattutto, mai lavarsi i denti subito dopo aver mangiato: se lo si fa subito, si rischia di lavare via anche lo smalto, temporaneamente reso più fragile dagli acidi dei cibi".” No coment!

Secondo altri studiosi i lavori casalinghi farebbero alzare la pressione, e penso che per sapere questo bastava chiederlo a qualunque donna che faccia le pulizie in casa tutti i giorni. “… Chi fa le pulizie in casa è probabile che mostri sintomatologie legate allo stress se queste rappresentano un sovraccarico lavorativo (doppio lavoro, o triplo, se consideriamo anche la cura dei figli). Altrimenti, non corre alcun pericolo". Bisogna andare all’Università per sapere questo!

E qualcuno potrebbe pensare che dopo una giornata di fatica e di stress questa povera casalinga si possa riposare e rilassare un poco alla sera. Niente di più sbagliato. “… Non tutto il riposo fa bene all'organismo e prima di andare a letto bisognerebbe evitare di stravaccarsi sul divano guardando la tv. L'ideale, dopo cena - spiega la nutrizionista Claire MacEvilly, dello Human Nutrition Research laboratory della Cambridge University - è fare una passeggiata di venti minuti: in questo modo qualunque cibo viene digerito e assimilato meglio con immediati benefici per sonno e linea”. Questo forse è il consiglio più sensato.

In questo studio si parla anche di come respirare e come defecare (!).  Quindi ora siete avvisati: se volete vivere meglio lavatemi di meno, dormite poco e non fate i lavori di casa. A voi la scelta per una vita migliore.

L’articolo in questione lo trovate qui

Copyright © 2010 Gruppo Editoriale L’Espresso Spa - Tutti i diritti riservati.
Show comments
Hide comments

2 commenti:

  1. Ciao Franco!
    Sì, dobbiamo vivere in mezzo all'immondizia! Secondo me è la pigrizia di lavarsi o fare le pulizie a casa degli statunitensi e inglesi oltre che le ricerche. E pensare che per quegli studi più seri le risorse sono limitate...
    Non lavarsi almeno un volta al giorno quando ci troviamo nei paesi caldi o d'estate è praticamente impossibile. Poi per le donne, l'igiene intima è fondamentale.
    Chi riesce a non inumidire il dentifricio prima di lavarsi i denti? E come si fa a non lavarsi i denti subito dopo aver mangiato quando abbiamo fretta di andare al lavoro?
    Per quanto riguarda le pulizie di casa, da un lato sono d'accordo quando non possiamo contarci con la collaborazione delle altre persone che vivono sotto lo stesso tetto. Ma anche altri mestieri sono soggetti a stress e per quello non abbiamo bisogno di dottori e ricercatori e nemmeno spendere tanti soldi per gli "studi" di questo genere.
    Si parla tanto di pulizia, del modo di dormire e di lavorare ma una menzione al modo di mangiare no, eh? Proprio loro che hanno una dieta così ricca... di calorie e grassi saturi!
    Un'ottima settiamana

    RispondiElimina
  2. In effetti non riesco proprio a capire questi studi che fanno. Che senso hanno? E di sicuro spenderanno un mucchio di soldi per dire queste cazzate! Ma proprio perchè l'ho trovato cos' ridicolo che l'ho voluto condividere con voi. Un buon 1° Maggio e una ottima settimana anche per te.

    RispondiElimina