Adbox

domenica 29 agosto 2010

Não desacatar um funcionário público

020Questa mattina alle 5:00 ho dovuto portare mia moglie al Pronto Soccorso perché aveva dei forti dolori allo stomaco. Non è la prima volta purtroppo che vado in quel posto e dovrei ormai essere abituato, ma non ci riesco proprio. Tutte le volte che vado in qualche ospedale pubblico ho una tale voglia di xingar (offendere) tutte le persone che vedo che devo fare molta fatica per trattenermi. Vi posso giurare che le cose che vedo qui io mai ho visto in nessun posto.

La professionalitá di molti medici e infermieri, la struttura di queste istituzioni, i macchinari e le attrezzature usate e l’igiene dei locali sono cose da terzo mondo, o come dice sempre Faustão, un noto presentatore televisivo, da altro mondo! E poi trovo anche persone che affermano di preferire il sistema sanitario brasiliano invece di quello italiano! Ma andate a cag…!!

Una cosa buffa, ma che fa pensare, è  che appesi nelle pareti di questo ospedale trovate questi cartelli con scritto, e traduco per chi non conosce il portoghese, che “Chi offende un funzionario pubblico nel suo posto di lavoro rischia una pena dai 6 mesi ai 2 anni di prigione”. Ora, tutto ció è legittimo, è una cosa che non bisogna fare, ma mi viene spontaneo domandarmi: perché mettere questi cartelli in un ospedale? Io vado all’ospedale per chiedere aiuto e sollievo ai miei mali, non per insultare qualcuno. Anzi, sono grato a chi risolve i miei problemi di salute. Allora perché qui mettono questi cartelli? Forse la gente si diverte a insultare medici e infermieri? E perché farebbe questo, visto che qui sono tutti educati e gentili? Hanno un motivo per insultare un medico? Mah…

Aggiungo un piccolo filmato fatto questa mattina col cellulare. Questa è la sala di osservazione di questo Pronto Soccorso, e guardate che non vivo in uno sperduto paese fuori dal mondo, ma in una cittá piena di industrie e commercio e con quasi 110.000 abitanti. Purtroppo il filmato non rende bene quello che si vede ma vi assicuro che il pavimento e i muri non sono scuri per la poca luce, ma per la sporcizia che vi è deposta.

Show comments
Hide comments

5 commenti:

  1. Ciao! é vero! La sanità brasiliana non é gran chè, anche se ci sono ospedali molto valiti però non fanno parte della regola. Fortunatamente, faccio parte di una fetta della popolazione brasiliana che ha accesso alla sanità di qualità, o sia, la privata. Ho sempre avuto il meglio della medicina nel mio paese. Lo so anche che più della metà della popolazione del paese non ha avuto la mia fortuna.
    Però devo dire che, per fare parte del gruppo dei paesi più svilupati, L'Italia non é che sia molto moglio... Abbito vicino a Roma da 7 anni e ti posso dire che ho visto e vissuto di cotte e di crude nei ospedali italiani. Sfortunatamente, in questi sette anni ho dovuto andare al pronto socorso 3 volte. Per una storta al piede, per uno svenimento e l'ultima per un piede rotto. Mi sono spaventata a morte di quello che ho visto. Solo per farti fare un'ideia, ho visto um medico ed un infermiere liticare, davanti a me, mentre una signora era in aresto cardiaco, perche il socondo ha usato il fibrillatore nel posto sbagliato. Risultato: La signora è deceduta davanta a tutti e pochi centimetri da me. Non mi scorderò mai quel giorno e i rumori che quella signora ha emesso! A parte l'esperienza traumatica, i tempi che ho dovuto aspetare su una sedia ruotella per fare i controlli del piede rotto sono stati pazzeschi! Ho aspettato 2h in coda in pronto socorso, più 5 per fare una semplice lastra e altre 3 per fare il gesso... Mia suocera è morta per un errore medico in un ospedale a Latina. Il mio ginecolo italiano mi ha tratata come una mucca... Il dentista del mio marito gli ha tolto il dente sbagliato. Settima scorsa, due medici si sonno presi a botta mentre una signora partoriva. Scriverti una infinita di casi... Ti invito a leggere questo articolo del Panorama:http://blog.panorama.it/italia/2009/11/06/vergogna-in-corsia-linchiesta-e-il-video-shock-sulla-malasanita/
    Tutti gli anni andiamo in Brasile fare il check up annuale e farci visitare dal dentista. Costa di meno, il servizio è di qualità e facciamo le vacaze il un bel posto di mare. A proposito, lo sapevi che esitono veri e propri pachetti viaggi e tratamenti medici per qui vuole curarsi in Brasile.
    http://ultimosegundo.ig.com.br/brasil/plastica+e+odontologia+sao+areas+que+mais+atraem+estrangeiros/n1237762114790.html
    Forse, stano un puo di tempo assente del tuo paese, ti sei dimenticado di questi particolare.
    Penso che non si può fare paragoni tra i due paesi. Non è giusto! L'Italia (teoricamente) è un paese sviluppato, Il Brasile è in via di sviluppo. Non puoi pretendere certe cose da un paese che è 27 volte più grande del tuo e che sta crescendo a passo di formica doppo tanti anni di miseria e poverta. Caso mai, deve incazzarti con il tuo che si trova, ogni giorno, più indeitro di prima.


    Ma, scusa, non eri a conoscenza di queste cose prima di translocare in Brasile?

    By Anna Karine

    RispondiElimina
  2. Conoscevo queste cose ma solo per sentito dire. Ora invece sto subendo tutto questo sulla mia pelle, e non ero abituato. Io penso di essere stato fortunato perchè, è vero che la sanità in Italia è peggiore di altri posti ma dove abitavo io, che era una cittadina di soli 19.000 anime, l'ospedale e le strutture mediche erano di primo livello, tanto è vero che mia moglie è rimasta qausi scioccata quando ha dovuto andare al Pronto Soccorso della mia città e vedendo come veniva trattata, cose che in Brasile, pur avendo un plano de saude, poteva solo sognare. Ma come ho detto evidentemente sono stato fortunato.
    Tu hai ragione su una cosa e forse è proprio questo il mio problema: io penso al Brasile come un Paese sviluppato, perchè vedo che ha metropoli con grattacieli bellissimi, tv digitale, internet e tante altre cose moderne. Ma invece è, come tu dici, in via di sviluppo. Allora non posso pretendere molto e devo avere pazienza.
    E' certo perto però che quando vedo queste cose che mi succedono o altre, come in alcune città del Nord dove non hanno nemmeno le fognature, allora mi sembra proprio di essere in Africa, se non peggio.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Honestamente, por que vocês acham que os países daqui são chamados Terceiro Mundo? Esperavam realmente achar hospitais e escolas que funcionassem como na Europa? Olha eu estou cansada dessas reclamações de europeu aqui, tenho uma amiga italiana que reclama das mesmas coisas...eu fico pensando, será que eles acham que isso aqui é considerado um país subdesenvolvido por que???? E por que somos o quintal do mundo, quem historicamente detonou a América do Sul?
    E sinceramente, o Faustão não passa de um idiota rico, que vive numa bolha, xingando em rede aberta os coitados que trabalham pra ele. Um bossal.

    RispondiElimina
  4. Ecco,Franco, penso che il punto è proprio questo: I PARAGONI.All'inizio, anche io facevo dei paragoni come fai te nel tuo blog. In ogni post trovi qualcosa di diverso per fare paragoni e, ovviamente, criticare. Dalla nostra culinaria alle procedure per construire una casa. Non ti condanno perche, quando sonno arrivata, anche io facevo questo. Finchè un giorno ho capito che quello mi faceva più male che bene.Che mi condannava ad una vida pesante e molto più difficile di quello che dovava essere.Non pensare che questo atteggiamento non abbia influenza sulla tua vita cotidiana.
    Poi, non credo che il Brasile sia cosi primitivo e incivile che tu non possa essere felice li. Se è cosi, ho tanta penna di quelli italiani che, da anni, scelgono nostro paese per cercare di fuggire dalla crise economica che sta distrugendo l'Italia e per cercare de avere quello che, come dice te in un altro post, in Italia non avrebbero neanche in sogno.
    Fidati: concentra le tua attenzioni nelle cose belle che il paese offre( e sono sicura che ci sono, anche se tu non ci creda molto per tutto quello che hai scritto) vedrai che viverai da Dio li. Magari si io trovasse qualcuno con i soldi per comprare la nossa attività qui e poter andare a vivere in Brasile come te! Io e mio marito viviamo aspettando questo giorno!
    Um abraccio
    Anna Karine

    By Anna Karine

    RispondiElimina
  5. Veramente. La sanitaria daqui di italia è molto melhor di Brasile. Non conosco nessuno italiano che va nel medico particulare. In Brasile è diverso.
    Blog belissimo. Complementi.

    RispondiElimina