Adbox

sabato 27 febbraio 2010

Cose che mi piacciono


Questo blog parla di differenze tra il Brasile e l’Italia quindi ci sono cose, diverse da come sono abituato, che mi piacciono e altre che non mi piacciono.

Oggi parliamo delle cose che mi piacciono. Non starò a parlare del mare, della natura, del sole o delle donne, perché sono cose talmente ovvie che è inutile parlarne. Ci sono invece delle piccole cose, quasi insignificanti, ma a che a me sono piaciute quando sono venuto qui e penso che sarebbe una ottima cosa averle anche in Italia. Ecco un piccolo elenco.

SHOPPING CENTER
Io abitavo in una piccolissima città e c’era solo un centro commerciale della Coop che poteva assomigliare a uno Shopping Center. Era molto piccolo, con pochi negozi e indirizzato principalmente come supermercato. Ma anche andando in altre città la situazione non cambiava molto. A Milano ci sono delle ottime strutture ma sono principalmente indirizzate verso una sola categoria. Esempio Ikea per i mobili o Unieuro per elettrodomestici. Belli, grandi, organizzati bene, ma non sono dei veri centri commerciali. Qui invece sono uno spettacolo per gli occhi! Sono tutti grandi, enormi, con tantissimi negozi diversi, con ristoranti e bar di ogni tipo, con una moltitudine di persone che passeggiano, guardano, confrontano gli articoli, sognano e mangiano! Non c’è che dire: qui i centri commerciali sono bellissimi.

RISTORAZIONE
Io sono italiano e come tutti gli italiani (e non solo) mi piace mangiare bene. Be’, vi assicuro che qui in Brasile si mangia bene. Non tanto dal punto di vista dietetico (non è certamente una comida equilibrata) ma certamente la cucina brasiliana è molto saporita e gustosa. Inoltre c’è una grande particolarità: qui se hai fame stai sicuro che non ha problemi a mangiare a qualunque ora. Ci sono gli shopping center che sono aperti dalle 9.00 del mattino fino alle 10.00 di sera, e lì sono pieni di ristoranti e lanchonete, ma basta anche solo camminare per il centro per trovare chioschi che vendono espetinhos (spiedini in italiano) fantastici! Quando vi viene il classico buco nello stomaco vi posso assicurare che un espetinho de frango insieme a una ottima cerveja brasiliana è una delizia del Paradiso.  State attenti ragazzi, perché se venite in Brasile di sicuro tornerete con qualche chilo in più!

LA BIRRA
Prima abbiamo parlato della cerveja e la birra brasiliana è proprio tra le migliori del mondo. Non sono certo un sommelier né tantomeno un vero esperto di birra, ma è una bevanda che mi è sempre piaciuta e quando ero più giovane adoravo passare le serate in qualche birreria degustando una bella “bionda” insieme a un piatto di patatine o una pizza. Credetemi, non c’è birra belga o tedesca che tenga. La birra brasiliana è ottima, mai troppo secca o amara, e nemmeno troppo dolce o densa. Se vi piace questa bevanda questo è il Paese che fa per voi.

ORARIO NEGOZI
A me dispiace per tutti quelli che lavorano come commessi (io l’ho fatto per 13 anni e so capire) ma devo ammettere che avere un orario continuato è molto comodo. Qui i negozi aprono alle 9.00 del mattino e chiudono alle 18.30. parlo dei negozi “normali” che si trovano nelle vie, perché come ho detto i centri commerciali sono invece aperti fino alle 22.00. E’ molto comodo per chiunque lavori o che abbia poco tempo per comprare qualcosa. Che sia un negozio di scarpe o una panetteria sei sicuro che, anche alle due del pomeriggio puoi trovare quello che cerchi.

LA PIZZA
Mi dispiace ammetterlo, ma la pizza che fanno qui in Brasile è ottima, migliore di quella che ho sempre mangiato in Italia. Che nessuno me ne voglia, sono particolarmente attento ai prodotti tradizionali e alla cucina italiana, ma la pizza che mangiavo in Italia era sì buona, ma mancava sempre di… qualcosa. Non so che cosa, ma non sempre mi soddisfaceva. Qui invece io trovo sempre ottima, in qualunque pizzeria io vada. Forse perché io amo più il “companatico” che il “pane”. Non sono mai stato un fanatico della “pasta” con cui è fatta la pizza, anche se in Italia è certamente migliore, ma ho sempre preferito i vari condimenti e aggiunte come la mozzarella, il prosciutto e chi più ne ha più ne metta! Qui le pizze hanno di solito una pasta molto sottile, ma sopra questa specie di sfoglia c’è ogni ben di Dio! E’ per questo che adoro la pizza qui. Ma a parte questo è veramente buona e, cosa insolita, in qualunque pizzeria io sia andato.

CHINELOS
E’ ovvio che è per una questione climatica, usarli in Italia durante l’inverno è impossibile, ma i chinelos (banalissimi infradito in plastica) sono una benedizione per i nostri piedi, specialmente durante le innumerevoli giornate caldissime che ci sono qui. I chinelos sono comodi, freschi ed economici. Sono adatti sia per passeggiare nelle vie della città sia per rimanere in casa. Sono resistenti, durano a lungo e si trovano in innumerevoli colori. Se venite in Brasile non portate molte cose, perché con un paio di tennis e un paio di chinelos potrete stare sempre comodi e risolvere ogni situazione.
 
LE LAVATRICI
“Ma come – direte voi – in Italia non ci sono le lavatrici?” Certo che ci sono, ma non come qui. Qui in Brasile sono enormi! La mia può lavare fino a 15 Kg e se pensate che quella di mia sorella che era di 7 Kg mi sembrava già enorme potete immaginare questa.  Trovo molto strano che in Italia non ci siano così grandi. Penso che avrebbero successo anche lì. Pensate a quando dovete lavare il piumone in inverno. Io qui lo posso fare. In Italia dovevo portarlo in lavanderia. Pensaci Unieuro!

Bene, questa è solo una piccola lista di alcune piccole cose che ho trovato migliori che in Italia. Come sempre sono cose senza molto valore ma aiutano a migliorare la vita delle persone.
Qualche brasiliano sarà contento di quanto ho scritto ma il prossimo capitolo sarà sulle cose che non mi piacciono, allora forse in quel caso farò arrabbiare qualcuno, ma sempre senza cattive intenzioni.

Aggiornamento: anche per questo post vale il fatto che ero da poco arrivato in Brasile quindi tutto mi sembrava bello e nuovo. Ma col tempo s'imparano tante cose...
Show comments
Hide comments

9 commenti:

  1. Ciao franco .. sono brasiliano di origine italiana e abito in italia, mi hai piacuto tantissimo il tuo blog !! Belissimo il tuo paragone..

    RispondiElimina
  2. Oba! un fan brasiliano! Que bom!!
    Scherzi a parte sono molto contento che ti piaccia quello che scrivo. Io cerco solo di dire le cose che vedo, siano belle o brutte.
    Alcune persone si arrabbiano altre invece come te hanno interesse.
    Um abraço.

    RispondiElimina
  3. Ciao, Franco
    Sou brasileira, mas meu coração é certamente italiano rsrs Eu simplesmente sou fã declarada e nada que qualquer pessoa diga sobre a Itália é capaz de abalar meu amor por ela!! Talvez seja influência do sangue italiano que meu bisavô e minha bisavó me deixaram, mas até os "defeitos", para mim, são coisas que vivo com carinho. Quando reclamo, eu o faço como cidadã italiana que tem vontade de ver "seu" país cada vez melhor. Vivo perto de Roma e sinto até saudade quando deixo de visitá-la por um tempo... Isso não quer dizer que não queira bem ao Brasil, é claro, mas que, para viver, ainda prefiro a Itália, mesmo que tenha de dar um duro danado para encontrar um emprego e esteja morrendo de medo de nunca conseguir dar aulas em universidades como fazia no Brasil! Espero que dê tudo certo e eu possa me realizar profissionalmente aqui.
    Ah, não sei se já observou, mas uma coisa que acho maravilhosa no Brasil é a criatividade do povo...tenho também orgulho disso.
    Um abraço, Rosa

    RispondiElimina
  4. Ciao Franco!
    Sono Brasiliano e abito a Joinville (Santa Catarina), sono contento di leggere tuo blog, mi è piacciuto quello che hai scritto!
    Sono discendente d'italiani e faccio corso di lingua italiana, amo questi due paesi meravigliosi!
    Abbraccio a te e a tutti i fratelli italiani!
    Tanti saluti!

    RispondiElimina
  5. @Flor de Junho, scusa prima per il ritardo della mia risposta ma a volte vorrei avere più tempo per fare quello che mi piace, come tutti d'altronde. Sono contento che ti piaccia molto l'Italia e sono sicuro che riuscirai a fare una buona vita lì. Per quanto riguarda la creatività del popolo brasiliano hai proprio ragione. Qui anche con poco riescono a vivere, meglio dei napoletani!

    @Macedo Mi fa piacere che ti piaccia il mio blog. A volte ho paura di dire cose sbagliate o di parlare solo di cose negative, ma so perfettamente che qui in Brasile ci sono tantissime cose buone, a cominciare dalla gente che, per un italiano del nord come me, a volte mi lascia senza parole per la cordialità e il buon cuore. Auguri per il tuo corso di italiano: stai andando benissimo!

    RispondiElimina
  6. il mondo e' bello perche' e' vario e cosi i gusti delle persone sono molto differenti!Ho appena letto il tuo post sulle cose che ti piacciono in Brasile e non mi trovo d'accordo sulla pizza(la "mussarella" e' oscena) le lavatrici(non so' se ti sei accorto ma quasi tutte lavano solo ad acqua fredda, quasi mai sono collegate al tubo dell'acqua calda e la birra(e' gradevole da bere in spiaggia super gelada in quanto e' a basso volume alcolico ma quanto a sapore...)Ovviamente sono le mie personali opinioni.un saluto

    RispondiElimina
  7. Mah... io sono perfettamente d'accordo con te che qui in Brasile la mozzarella sia oscena, niente a che vedere con la nostra, però insieme a tutti gli altri ingredienti che qui mettono sulla pizza (e sono molti) il gusto è gradevole. E siccome io adoro le pizze con tantissima farcitura io qui le trovo ottime.
    Per quanto riguarda le lavatrici hai ragione: per una ragione a me sconosciuta qui non usano l'acqua calda (e se pensi che qui vendono rubinetti elettrici ti fa pensare che c'è qualcosa che non quadra!). Però qui son grandi, enormi, e io ho sempre avuto problemi a lavare in Italia coperte e piumoni. Qui no.
    Per la birra non sono d'accordo con te. A me piace proprio per il sapore. La trovo il giusto equilibrio tra amaro e dolce, senza esagerare in nessuno dei due lati. Quando ero in Italia mi piaceva la birra belga, ma era sempre um po' troppo pastosa. La Pilsener tedesca invece non mi piace: troppo amara e secca.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Ahhhhhhhhh la pizza, quanto mi manca!! Eu adoro a pizza italiana, principalmente aquela feita em Napoli, mas devo confessar que sinto uma falta enorme da minha pizza de Palmito. Pena que nao tem aqui.
    Teu blog è dez

    RispondiElimina
  9. la pizza in Brasile e' migliore di quella italiana?
    E' piu' farcita (troppoe spesso con cose che non c'entrano nulla) ,piu' cara ,ma e' fatta per colpire l'occhio (come i dolci brasiliani) non il palato.
    In Italia molte pizzerie non sono tali, ma le buone pizzerie hanno prodotti di un'altra dimensione gastronomica.
    Stefano

    RispondiElimina