Adbox

lunedì 13 luglio 2015

Le 10 cose sull'Italia che scioccano i turisti


Evidentemente agli americani piace molto l'Italia, perché il site Business Insider pubblica molto spesso articoli sul nostro paese e su noi italiani. Un articolo recente é "10 things about Italy that shock first time travelers", che potremmo tradurre come "Le 10 cose sull'Italia che scioccano i turisti per la prima volta". Per la verità sono i soliti luoghi comuni, ma forse un briciolo di verità esiste.

La pizza autentica, la pasta, caffè espresso, borse in pelle, siti storici, reliquie religiose e gelato spesso fanno parte dell'itinerario tipico di un turista durante la visita l'Italia. Ma non dimenticate la cosa più importante: la gente del posto. Le abitudini della gente del posto e la sua cultura sono di solito ignorati e lasciano i turisti alle prime armi aspettando il pomeriggio in attesa che i negozi aprano o peggio, persi e frustrati al bar, perché continuano a ottenere un bicchiere di latte quando chiedono un "latte " [?].

Impara le basi e scopri 10 cose che possono scioccarti se è la tua prima volta in Italia:


1. IL RUMORE
Questa potrebbe essere la prima cosa che gli stranieri si lamentano o pensano degli italiani, il loro rumore. Per i non-italiani, ogni giorno è una sorpresa per le strade piene di gente del posto chiacchierando, urlando, cantando, suonando, parlando al telefono, e guidando furiosamente suonando il clacson. Il fastidio è aggiunto dai suoni dai vostri vicini che passano attraverso le pareti sottili degli appartamenti che rende ogni show televisivo che stanno guardando e ogni pezzo di pianoforte che stanno ascoltando udibile a tutti. Il rumore può essere talmente tanto che può succedere che qualcuno del posto vada in carcere per motivi come il sesso rumoroso o commettere un omicidio su vicini troppo "rumorosi”. Nonostante questo, l'Italia continua ad essere conosciuto come un paese vivace, circondato da suoni diversi dal giorno alla notte.


2. IL MENÙ COMPLESSO
Non aspettatevi di mangiare solo da un piatto durante il pasto. Ci saranno almeno tre portate durante un pasto tradizionale italiano, che può essere un po' scomodo per alcuni stranieri. Il menu è composto da antipasti -  piatti come una fetta di salame o verdure marinate: primi - piatti di carboidrati come gli gnocchi, risotti, o pasta; secondi   - il piatto principale, carne o pesce, con o senza contorno, cioè delle verdure a parte: dolce -  tiramisù, panna cotta, o gelato: e bevande - dall'acqua frizzante all'espresso. È strano per un turista mangiare la pasta da sola prima la carne, perché i primi e i secondi piatti non si possono mangiare insieme.


3. LA COLAZIONE POCO SAPORITA
Gli italiani non mangiano uova, prosciutto e pancetta per la prima colazione [grazie a Dio], che lasciano perplessi alcuni turisti. Una tipica colazione italiana che chiamano "prima colazione" o semplicemente "colazione", si compone di una bevanda calda come caffè, cappuccino, cioccolata calda, o il tè nero insieme al pane, pane tostato, brioche, cornetti, biscotti o torte.  La colazione si realizza in bar (diversi dai tipici bar americani) che servono caffè e prodotti da forno per le persone che vogliono una colazione veloce prima di andare al lavoro o a scuola. Se siete in Italia e desiderate avere una prima colazione gustosa, mangiare in hotel è la scelta migliore [oppure rimanere nel proprio paese].


4. GESTICOLARE CON LE MANI
L'Italia non sarebbe l'Italia senza gli italiani, e gli italiani non sarebbero gli italiani senza i loro gesti delle mani. I turisti si divertono molto nel vedere la gente del posto parlare in piazza raccontando storie con le loro mani che si spostano di qua e di là. Il linguaggio dei gesti italiani è stato ereditato dai Greci che si sono trasferiti in Italia meridionale a colonizzare Napoli [Napoli?]. Gli italiani in quel periodo utilizzavano gesti per comunicare senza essere ascoltati e divenne una tradizione che ancora esiste nel sangue di ogni italiano.


5. LA DEVOZIONE ALLA FAMIGLIA
Gli italiani sono noti per i loro stretti legami familiari, il loro amore per i bambini, e l'assistenza agli anziani. Gli stranieri si accorgono rapidamente che gli italiani metteranno la loro famiglia prima di tutto, e non è una vergogna per gli italiani non sposati stare con i genitori fino a che non abbiano creato una propria famiglia. Inoltre, i bambini sono liberi di fare quello che vogliono in pubblico. Sono tollerati e accolti nei ristoranti, anche se si divertono a correre, toccare cose a caso, o fare i capricci [evidentemente l’autore di tale articolo non è mai stato in Brasile] - e tutto perché sono parte della famiglia.


6. LE CAREGGIATE STRETTE
Pensateci due volte prima di noleggiare un’auto in Italia e fate in modo che siate abbastanza abili di guidare in grado di percorrere insieme ai matti piloti italiani. Si avvicinano, vi taglieranno la strada, e talvolta ignoreranno i segnali stradali. Queste cose sono del tutto normali in Italia e se vi spaventano, dimenticate di guidare. Inoltre, gli italiani, secondo una ricerca, sono stati classificati come i peggiori automobilisti in Europa. Se però hai deciso di guidare, basta essere fiduciosi e ricordare questo  proverbio italiano : "Guarda avanti e lascia che gli altri ti guardano le spalle" [mai sentito questo proverbio]  perché questo è il modo in cui vivono sulla strada.


7. LA MANCANZA DI SPAZIO PERSONALE
In Italia manca (o non ha mai avuto) questa cosa che chiamano “spazio personale”. Per loro è educato stare molto vicino a qualcuno mentre si parla e non è difficile parlare mentre toccano con le mani e le braccia. Baci e abbracci non sono considerati fuori luogo quando fatti in pubblico. Sui mezzi pubblici, non importa se ci si siede accanto a loro, anche se ci sono posti disponibili; o in piedi dietro di loro che si può già sentire il loro respiro. Non pensare che il modo di socializzare degli italiani come fare avances sessuali.


8. LA PAUSA PRANZO
Stai pensando di comprare qualcosa e sono le due del pomeriggio. Noti che i negozi sono chiusi, lo stesso del posto che vuoi visitare. Penserai che i proprietari del negozio o il personale stiano facendo una "siesta", ma questo non è il caso se si è in Italia (in particolare nelle zone rurali). Di solito sono chiusi dalle 12:30 alle 15:30. Ma non per fare pisolini.  Vanno a casa, cucinano, mangiano, e riposano un po' prima di tornare al lavoro. Nelle città affollate, dove nessuno ha tempo di andare a casa a cucinare, ci sono ristoranti che offrono menù per il pranzo.


9. CAFFÈ
Quando sarete in Italia, dimenticate Starbucks [grazie a Dio] per un po' e se volete avere la vostra dose di caffeina andate in un bar. Non confondete i bar italiani come un luogo i cui ti servono cocktail alcolici. Si entra in un bar, trovate la cassa, pagate, vi unite alla coda, e ordinate il caffè. Noterete che la maggior parte delle persone sono in piedi mentre bevono il loro caffè, ma potrete prendere quella tazza, portarla al vostro tavolo desiderato e sorseggiare mentre si sta seduti.  In entrambi i casi di consumo di caffè è non è un problema, basta essere pronti a pagare un po’ di più quando si sceglie di stare seduti. Ci sono molte cose sulla cultura del caffè in Italia che si dovrebbe prendere atto, per esempio:  non usare la parola espresso  e ordinare "un caffè", non ordinano il cappuccino dopo le 11 ; e ordinare un cappuccino significa che si desidera un  bicchiere di latte tiepido [ma che diavolo sta dicendo questo?] .


10. SLOW LIFE
Una cosa che gli stranieri, in particolare delle città frenetiche di tutto il mondo notano quando vengono in Italia è il modo in cui gli italiani prendono le cose con calma.  Slow-food è un modo di vivere. Le cene possono durare per ore.  E ricorda di non rimanere frustrato nelle riunioni perché è normale per gli italiani arrivare in ritardo per un appuntamento [ancora dico che chi ha scritto questo articolo non conosce i brasiliani]. In altre parole, gli italiani vivono nel presente. Sei d'accordo?

Nessun commento:

Posta un commento