Adbox

martedì 4 gennaio 2011

Gli italiani tra i più magri d’Europa


E i brasiliani? Argomento delicato questo, meglio andare per ordine.
Stando a quanto giunto dal rapporto ‘Health at a Glance Europe 2010′ (Uno Sguardo alla Sanità) della Commissione Europea e dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE), un europeo su due risulta obeso.
L’Oscar della gordura europea spetta alla Gran Bretagna, dove si registra un tasso di obesità del 24,5%. Non sono da meno Irlanda e Malta che si aggirano attorno al 23%. L'Italia è in terzultima posizione con una percentuale di obesi pari al 9,9%, quasi un cittadino su dieci. I più in forma d'Europa? I romeni (7,9%) e gli svizzeri (8%). In ogni caso noi italiani risultiamo essere tra “più magri”. Forse il merito lo si deve alla nostra dieta mediterranea o al semplice sfizio di restare in forma o alla voglia di stare al passo con la moda. Chissà.

(Non riesco a fare a meno di avere un sorrisetto malizioso mentre scrivo questo post…kkkkk!)

Quindi torniamo alla domanda iniziale: e i brasiliani come sono messi?

Secondo uno studio effettuato dal IBGE (Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística) il 60% dei brasiliani sono obesi o in sovrappeso. Questo dato non mi sorprende perché basta fare un giro per le strade della mia città per vedere quante persone gorde effetivamente ci sono. Non vuole essere una cattiveria questa ma solo un opinione personale, che si avvale però di un riscontro nella vita reale. Secondo questa ricerca il 50,1% degli uomini brasiliani è in sovrappeso e il 12,4% obeso (per le donne è leggermente minore, precisamente il 48% e il 16,9%). Ricordo che stiamo parlando di persone adulte, perché per i bambini la situazione è ancora peggiore, sia in Italia che in Brasile.

A cosa sia dovuta questa grande percentuale di gordinhos non so. Sicuramente il vostro modo di mangiare influisce molto. E’ inutile dire “Arroz e feijão é uma combinação saudável” perché, pur essendo vero, se ne mangiate a quantità industriali è ovvio che diventerete grassi. Io vedo come mangiano qui le persone. Basta andare in una qualunque Praça de Alimentação di un qualunque Shopping per vedere, a qualunque ora del giorno, moltissime persone con piatti pieni di riso, carne, pasta o ogni tipo di comida. Non sono un dietologo ma penso che mangiare senza regolamentazione, a qualunque ora del giorno, solo per dire “ho fame quindi mangio”, influisca notevolmente sul nostro girovita. Se poi aggiungiamo che la quantità di cibo messa sui piatti è notevolmente superiore a quella che dovrebbe essere una giusta portata, è ovvio che le cose peggiorano. Non per niente i ristoranti dove si paga a chilo in Brasile fanno furore, mentre in Italia non esistono. E forse anche la velocità di mangiare incide sulla gordura finale, perché è vero che i pranzi in Italia durano molto (anche noi mangiamo tanto) ma sono diluiti nel tempo. A noi italiani piace mangiare con calma, aspettando un poco tra una portata a un’altra. Qui sembra che facciano a gara a chi finisce primo!

Quindi iniziamo l’anno con un buon proposito: andiamo tutti in palestra a smaltire tutta quella gordura che abbiamo accumulato in questi anni. Anche perché, con tutto questo parlare di comida, mi è venuta fame…

Show comments
Hide comments

6 commenti:

  1. Ciao Franco ,mi viene da ridere a commentare per primo perche tra poco i tuoi lettori brasiliani ti sommergeranno di critiche .....concordo naturalmente con te su quanto detto anche se c'è una certa differenza tra regione e regione da noi.

    un saluto

    RispondiElimina
  2. Caro Antonio,
    considerando l'argomento mi aspetto già moltissime critiche. Ma penso che un poco di autocritica non faccia male a nessuno. D'altronde, non possiamo essere tutti come Gisele Bündchen.

    Per quanto riguarda la differenza tra Nord e Sud posso dirti che esiste anche qui in Brasile, perché proprio in quella ricerca si legge che "Os problemas nutricionais em crianças estão mais evidentes na região Sudeste, onde 37,9% das meninas estão com sobrepeso e 13,6% já são obesas. O melhor índice foi encontrado no Norte do país, que apresentou 24,7% de sobrepeso e 9,4% de obesidade". Strano vero?

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Per par condicio
    Salve!
    Gli italiani stanno diventando sempre più obesi. Lo dice una ricerca condotta dalla Coldiretti finalizzata a valutare le
    abitudini alimentari degli abitanti del Bel Paese in relazione allo stile di vita condotto.

    Negli ultimi 15 anni si registra un aumento del 25% del numero di persone sovrappeso.
    Complessivamente gli obesi ammontano a circa quattro milioni,prevalentemente residenti nelle regioni meridionali e con un’età superiore ai 40 anni.
    A tenere uno stile di vita fortemente improntato alla sedentarietà è il 28% degli italiani,che peraltro associa anche un’alimentazione piuttosto povera di frutta e verdura.
    Se i nutrizionisti non smettono di raccomandare di assumere cinque razioni al giorno di
    prodotti ortofrutticoli, risulta che solamente il 10% della popolazione del nostro paese aderisce a queste indicazioni.
    Considerando la grande quantità di fattori di rischio connessi all’aumento eccessivo del peso corporeo,i ricercatori che hanno svolto l’indagine di Coldiretti osservano che i rischi che i giovani di questa generazione possano vivere meno dei propri genitori sono alti.
    La causa è tutta nella condotta alimentare sbagliata che porta facilmente all’obesità.
    Comunque, niente a che vedere con le "maniglie dell'amore" ;)
    Boa Noite.

    RispondiElimina
  4. Cara Altrimenti,
    purtroppo hai perfettamente ragione: noi italiani stiamo deiventando sempre più grassi (anche se ciò non toglie che raffrontandoci con gli altri Paesi siamo più magri).

    Sicuramente questo è dovuto alla nostra sedentarietà (diventiamo sempre più pigri) ma anche alle cattive abitudini alimentari. Infatti leggevo che lo nostra amata dieta mediterranea sta andando a farsi benedire, perchè anche noi italiani stiamo cambiando (purtroppo) abitudini, mangiando più carne, più dolci e meno frutta e verdura.

    E' una cosa che mi rende particolarmente triste questa, perchè sono sempre stato molto orgoglioso delle nostre abitudini alimentari, ma sembra che queste cose dovranno cambiare. Io però continuo a mangiare a mio modo, e vedremo se con un po' di palestra riesco a tornare quel figurino che ero... rsrsrsrs

    Um abraço!

    RispondiElimina
  5. Ciao Franco ritorno a leggere con piacere i tuoi post sempre molto interessanti e divertenti. Come ti posso contattare? Hai una mail?

    Abraços...

    RispondiElimina
  6. Ciao Sil!
    Certo che ho una email. E' brasilitalia@live.com
    A presto e grazie per i complimenti.

    Abraços pra vc.

    RispondiElimina