Adbox

martedì 27 marzo 2012

Estratto di demenzialità padana


Premetto che io sono del Nord e che, come tale, dovrei condividere certe idee di taluni personaggi politici. Ma sono di una tale assurdità, di una tale demenza, che è impossibile non rimanere sconcertati davanti a tali proposte.
Questo è un estratto del Programma delle Elezioni Comunali 2012 della Lega Nord. Il testo completo lo trovate qui.

giovedì 23 febbraio 2012

Un Sole della Alpi in ogni Comune del Nord
Servizi sociali
Tutelare le famiglie prevaricate da un'ondata migratoria che si riversa sul sistema dei servizi sociali modificando tutti i regolamenti attuativi dell'assegnazione dei servizi, anche riguardo le tariffe e le eventuali esenzioni, privilegiando le famiglie e i cittadini residenti nel territorio comunale.
Case popolari
Regolamentare l'accesso all'edilizia pubblica rivedendo i parametri e privilegiando i nuclei familiari con anzianità di residenza nel comune.
Politiche della famiglia
Istituire un contributo ai nuovi nati, figli di cittadini italiani che risiedono nel Comune da un certo numero di anni.
Minori
Istituzione di un numero verde S.O.S. Infanzia per la tutela dei numerosi minori stranieri o rom sfruttati e costretti all'accattonaggio sul territorio cittadino (ergo, riattaccare se chiama un ragazzino abusato in una rispettabilissima famiglia dei quartieri alti?).
Giovani
L'anello debole della società è più che mai l'adolescenza: strutturare una proposta di spazi per adolescenti, con attività di tipo culturale e ricreative, anche attraverso la riscoperta di attività artigianali che fanno parte della nostra tradizione.
Ordine pubblico
Azioni di contrasto al triste fenomeno dello sfruttamento della prostituzione, quali ad esempio l'introduzione di pesanti sanzioni a chi esercita il meretricio
Scuola
Dare all'istruzione e alla formazione un ruolo centrale nello sviluppo sociale, civile, culturale e produttivo della Padania, impegnandosi a fornire una scuola attenta e vicina ai propri ragazzi, offrendo una migliore conoscenza della propria identità per reagire alle pressioni 'globalizzanti' che arrivano in misura sempre maggiore dall'esterno, valorizzando il ruolo svolto dalla scuola non statale sul territorio comunale e incentivando i progetti tendenti a coinvolgere gli studenti in attività riguardanti la riscoperta della storia e della cultura locale, elementi da sempre penalizzati nella scuola statale (...). All'interno delle mense verranno distribuiti in prevalenza alimenti prodotti localmente.
Territorio
Viva Piazza Padania! Che bello se in ogni Comune ci fosse almeno una piazza con un dipinto ben visibile del Sole delle Alpi! (Questa è veramente forte! Strano che nessuno ci abbia pensato prima!) Gli amministratori della Lega Nord hanno a cuore le loro tradizioni ed è per questo che nei Comuni ci impegneremo a dotare gli spazi pubblici più frequentati come le piazze aperte, oppure alcuni edifici pubblici recenti o i giardini, di ordinamenti che ricordino la nostra tradizione padana.
Ringrazio Daniele Sensi e il suo blog, L’anticomunitarista, per averci offerto questo stralcio di cultura e intelligenza italiana. Ops… pardon… padana!
Show comments
Hide comments

17 commenti:

  1. Detesto la Lega ,che ha dimostrato di essere interessata solamente a trasferire i privilegi dal centro alle regioni "padane" ma sei sicuro che ,folclore a parte,alcuni punti non siano condivisi da una parte molto ampia della popolazione italiana?
    Stefano

    RispondiElimina
  2. Molte volte, sentendo i loro discorsi alla TV o leggendo articoli sui giornali, non potevo fare a meno ridere per le castronerie che dicevano. Ma non sarebbe corretto che TUTTO quello che dicono sia stupidate.

    Faccio un esempio: questa cosa del dipinto in ogni piazza è ovviamente una grande cazzata, ma quella delle case popolari non molto.

    Io quando abitavo in Italia avrei voluto fare domanda per le case popolari della mia città. Ma era inutile, perchè il 99,99% delle case popolari andavano a qualche famiglia marocchina/algerina o a qualche malavitoso di qualche famiglia di casertani che tiranneggiavano nei vari quartieri. Perchè questo? Perchè se non davano le case a loro, i vari assessori e impiegati venivano regolarmente minacciati di botte o anche di peggio. Queste cose le sapevano tutti, dal sindaco ai carabinieri, ma ovviamente nessuno faceva niente.

    Ecco, in quel caso, una buona regolamentazione sulle case popolari, ammesso che venisse applicata, non sarebbe stata male.

    Quindi la Lega qualche idea interessante ce l'ha. Peccato che per il 90% dica solo grandi cazzate!

    RispondiElimina
  3. Il mal di pancia viene, disturba le persone per un poco e poi sparisce. A volte ritorna, ma sempre è destinato a soccombere alla natura che trova la migliore soluzione.

    La baggianate di Bossi e di alcuni pseudo-padani sono simili al mal di pancia, viene e va, magari ritorna a disturbare, ma alla fine è destinata a soccombere.

    I motivi sono molteplici, io cito solo quelli più idioti. come l'abbinamento delle fonti di Po con la pianura padana, come i cavoli a merenda. Anche perché varie regioni della "padania" non fanno parte del bacino orografico del Po.

    E Pontida con Bologna o con Genova cosa c'entrano? Trieste e Trento abbinate a Pontida?
    Storicamente un'aborto immondo.

    E poi cos'è quella storia del "Sole delle padania", niente altro che un insieme di cerchi sovrapposti a formare un fiore a 6 petali, utilizzato da Assurbanipal nel suo palazzo.

    Ma poi, lasciando stare gli assiri, perché un segno utilizzato nelle Steli daunie pugliesi del Gargano, a Lucera, Ischia e altre località del merisione italiano è usato con il falso nome "Sole della padania".

    Ma dove hanno studiato la Storia questi leghisti? All'Università Ignoranti e Affini?

    Pur essendo padano, bolognese di nascita, valtellinese di infanzia e milanese per molti anni della mia lavorativa, questi pseudo-padani fanno solo ridere.

    RispondiElimina
  4. Mi ero dimenticato.

    Dal contatore hai poi visto se qualche portoalegrense legge il tuo blog? Solo per curiosità.

    RispondiElimina
  5. Finora è tutto tranquillo, non ho ricevuto niente di particolare. Aspetteranno momenti più propizi. Quello che so è che, più passa il tempo, invece di adeguarmi, divento sempre più intollerante verso certe cose che vedo o che sento. Molte volte devo veramente fare un grande sforzo per non dire quello che penso realmente. Ma forse è solo un periodo di stress.

    RispondiElimina
  6. Ritengo che la Lega intercetti un malcontento molto grande presente tra gli italiani: corruzione, apparato statale enorme e costoso, tassazione a livelli scandinavi non giustificata dalla qualita' dei servizi, intere aree in mano alla malavita, emigrazione senza regole e integrazione.
    Ma la risposta a questo malcontento si basa su slogan futili, specchio di grassa ignoranza.
    E' un peccato,perche' l'Italia si trova in uno stato comatoso dal quale non sara' facile risollevarsi.
    Stefano

    RispondiElimina
  7. Stefano, quello che dici sull'intercettazione del malcontento generalizzato è vero. Ma un bauscia come Bossi possa risolvere la situazione, specialmente dopo che ha piazzato il figlio non perché capace ma solo perché è "IL figlio di LUI".

    Io credo che Bossi, al di la delle parole, spesso idiote, una volta preso lo scranno del potere diventi peggio degli altri.

    Qualcuno, una volta, disse: "Chi sa fa!, Chi non sa comanda" e Bossi è uno nato per il comando perché in realtà non mi sembra sappia fare molto.

    L'errore comunque non è del Bossi, del Bersani o del Berlusconi (le tre B) come non è di Monti o di altri governi che lo hanno proceduto e che lo seguiranno.

    L'errore di base è nella Costituzione che impedisce di governare, come può fare un Cameron o la Margherita Maestra prima di lui, un Nicolas Sarkozy, un Obama, che governano e si assumono la personalmente la responsabilità delle loro azioni.

    In Italia governa la Camusso e compagni di merende, che pensano solo a salvaguardare la base elettorale e di conseguenza le quote sindacali che gli permettono di comperare idromassaggi e case principesche, sulle quali non pagano l'Imu ex Ici.

    RispondiElimina
  8. Giancarlo,
    concordo su Bossi e Trota annesso.
    La Costituzione non verra' mai cambiata perche' un paese cosi' fa comodo ai veri padroni di questo paese ( e comunque i politici si sono ormai messi a pigreca mezzi h24).
    Stefano

    RispondiElimina
  9. be ma se togliamo la parola padania da scuola e territorio non mi sembrano proposte indecenti , anzi le condivido, comunque è vero bossi preso lo scranno è peggio degli altri il che è tutto dire
    ciao
    fabio

    RispondiElimina
  10. Puxa vida!!!

    Non c'entra niente con questo post, ma sono diventato famoso. Una famosa testata ha ripreso un mio post: http://bit.ly/Hm2IZ5

    Adesso mi manca solo il Pulitzer e posso felicemente lasciare questa valle di lacrime.

    RispondiElimina
  11. Opa! Ora sei tu che dovrai pagare birra e espetinhos!! Parabens!

    RispondiElimina
  12. Rileggendo i vecchi post, io provo un sadico piacere nel farmi male, ho ritrovato questo sulla Lega, e non ho potuto fare a meno di notare che tra le varie proposto elencate più sopra ne mancano alcune, come
    - Creazione del dipartimento "nepotismo e affini"
    - Istituzione della divisione "spartizione uso personale dei soldi pubblici"

    Credo che dopo le recenti notizie di cronaca la proposta possa essere ragionevole.

    RispondiElimina
  13. Quello che mi lascia,per così dire, perplesso, è il fatto che molte persone si sono scandalizzate nel sapere che anche la Lega rubava i soldi, come se loro fossero di un pianeta differente. Chiamatemi pure di cinico o pessimista, ma io penso che non esista nessun Partito onesto, e che chiunque sia in politica, che sia poco o molto, in qualche modo rubi soldi alla gente e faccia solo i proprio interessi. E questo vale in qualunque paese del mondo.

    RispondiElimina
  14. Franco, d'altronde perché un politico spende cifre enormi per farsi eleggere, cifre che corrispondo a 5 o 6 volte quello che guadagnerebbe durante il suo mandato, sempre se viene eletto?

    Perché sa benissimo che acha o jeitinho per arrotondare, e di molto lo stipendio. E come tu dici, i leghisti non sono giunti dalla costellazione di Andromeda.

    A proposito, chi era l'attrice della serie Andromeda, che ebbe discreto successo anni addietro? Mi ricordo solo che era "bonitona".

    RispondiElimina
  15. Lisa Ryder, che interpretava Beka Valentine, primo ufficiale dell'Andromeda.

    RispondiElimina
  16. Io sono invecchiato, ma anche l'amico Franco non è da meno, ma in compenso è fonte di gustose risate. Io erroneamente ho dato un titolo incompleto, e Franco mi ha citato un telefilm americano, o almeno credo sia americano.

    Io mi riferivo invece alla serie "A come Andomeda", una mini-serie italiana, andata in onda l'ultimo mese della mia vita civile (gennaio '72).

    Dopo essermi scompisciato dalle risate sono andato a dare un'occhiata a Wiki e ho svelato l'arcano. L'attrice in questione è italiana, come tutto il cast, e si tratta della nostra poco conosciuta Nicoletta Rizzi.

    Grazie Franco, che in queste giornate uggiose mi rallegri il morale.

    RispondiElimina
  17. Io sarò pure invecchiato, ma credimi, non mi ricordo proprio di quella serie (sinceramente non mi ricordo nemmeno di quella che io ho citato, e questo dimostra che, pur avendo la giovanile età di 50 anni e passa, l'arteriosclerosi inizia a farsi vedere). Perlomeno sono felice di rallegrarti le giornate, vuol dire che quello che scrivo serve a qualcosa :)

    RispondiElimina