Adbox

giovedì 13 gennaio 2011

Ma come funziona il “Seguro do carro”?


Questa volta scrivo un post particolare, nel senso che non sono io a dare informazioni ma siete voi che dovete darle a me. Mi spiego meglio…

Anche se ci vorrà ancora molto tempo mi sto interessando all’acquisto di un’auto. Dopo aver visto e confrontato le varie offerte di auto usate e le possibilità di pagamento, sto ora cercando di capire quali tasse si applicano qui in Brasile e come si pagano. Ma per capire bene questo dobbiamo tornare un poco indietro nel tempo e nello spazio. Quindi…

Quando io ero in Italia avevo un bel macchinino familiare (una Ford Escort SW). Non era una Mercedes ma per me andava benone. In Italia io pagavo il bollo auto, cioè la tassa di possesso, che se ricordo bene era di circa 180 euro. Ovviamente pagavo anche l’assicurazione, RC Auto, che nel mio caso era di circa 450 euro all’anno. Il bollo si paga in base ai cavalli fiscali, da non confondere con quelli del motore, quindi più una macchina è potente più si paga. L’assicurazione, obbligatoria, comprendeva sia i danni alle persone, ai passeggeri che erano con me in auto e, ovviamente, anche i danni materiali. Questo vuol dire che se io facevo un incidente l’assicurazione pagava sia i danni alle persone (se c’erano) sia i danni subiti ai due veicoli. C’era un “premio” da pagare, una franchigia, ma, bene o male, in caso d’incidente, io non pagavo nulla. E’ vero che ogni società di assicurazione aveva le proprie regole, ma grosso modo in Italia funziona come ho descritto. Premetto però che sto andando “a memoria” e che è passato molto tempo, quindi se le cose sono cambiate siete pregati di correggermi, Inoltre, in 30 di guida, non ho mai fatto un incidente, quindi non ho esperienza diretta di quello che in realtà succede in caso di sinistro.

Quindi ricapitoliamo: in Italia si paga una tassa annuale e una assicurazione obbligatoria. Nel mio caso, con una macchina di 10 anni e di 1.600 di cilindrata, io pagavo in totale circa 650 euro all’anno.
Ma qui in Brasile come funziona?

Ho visto, e posso dire, capito, l’IPVA, che sarebbe come il nostro bollo auto. Ho visto che questa tassa si paga in base al modello dell’auto e all’anno di immatricolazione. Quindi chi ha un Mercedes paga di più di chi ha una Punto, ma chi ha una Punto nuova paga di più di chi ha una Mercedes di 15 anni (almeno credo che sia così). Ho visto che tale tassa si paga sul valore “venale” dell’auto e ho scaricato una tabella per calcolare tale valore. Perché l’IPVA non è altro che il 4% di tale valore. E qui subentra la mia solita fortuna, perché nello Stato di Sao Paulo è il 4%, mentre in alcuni altri Stati questa percentuale scende al 3 o anche al 1%. Ma cosa ci posso fare?

Quindi per l’IPVA non ho problemi, ma per l’assicurazione sono ancora in alto mare. Io ho chiesto a mio cognato. Lui ha una Volkswagen Parati 1.6. Paga circa 680 Reais di IPVA e “solo” 125 R$ di “seguro”, il che è pochissimo, confrontando alla situazione italiana. Però lui ha solo l’assicurazione per i danni alle persone. Quindi nel caso d’incidente, l’assicurazione pagherebbe per le persone ferite (che tra l’altro mi sembra che il massimale, sia per ferimento, morte o invalidità permanente sia di solo 13.500,00 R$, mentre in Italia il mio massimale era di 300 o 500 milioni di euro, se ricordo bene). Quindi in caso di tamponamento o incidente, i danni materiali della macchina chi li paga?

Immaginiamo una situazione tipo: io vado tranquillo per la strada e un imbecille, non rispettando uno STOP, mi viene incontro, facendo un danno grave alla mia e alla sua macchina? Chi paga i danni per me? Il proprietario dell’auto? Il conducente? E se lui non ha tutti i soldi che servono per riparare la mia macchina cosa succede? E se la macchina è così rovinata che non è possibile ripararla chi mi da i soldi per comprarne un’altra?

Capite quali sono i miei dubbi? In Italia io ero tranquillo. Se succedeva qualcosa ci pensava l’assicurazione a pagare. Era sempre un problema, ci voleva sempre tempo, però in ogni caso io non tiravo fuori nemmeno un soldo e alla fine la mia auto veniva riparata.

Qui in Brasile invece cosa succede in caso d’incidente? Come funziona l’assicurazione auto in Brasile? Avete consigli su cosa guardare quando trovo scegliere un’assicurazione? Mi sapete dire quanto realmente si paga per avere un’assicurazione tipo quella italiana? Tralasciamo il furto o l’incendio, perché penso che qui in Brasile costi molto più che in Italia, ma un’assicurazione “normale” quanto costa? E cosa copre?

Grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi.

Show comments
Hide comments

7 commenti:

  1. Ciao Franco! Desculpa se escrevo em portugues, pq pra mim è mais facil pra te explicar.

    O seguro de automovel no Brasil è um grande problema, justamente porque ele nao è obrigatorio. Se alguem fizer um acidente, o responsavel pelo ressarcimentos dos danos è o proprietario do carro, eu nao sei te dizer de o motorista è solidario. Se o carro que cometeu o acidente nao possuir seguro contra terceiros,ele vai ressarcir os danos como quer e como pode. Eh um grande problema!


    O Detran que è o orgao resposavel pela cobrança do IPVA, estradas, etcc, ou seja a Motorizzazione brasiliana, diferente da Italia, e um orgao estadual e cada estado tem a sua propria autonomia, por isso que o valor do ipva altera de estado para estado.

    Quando voce for fazer um seguro, procure um corretor de confiança, que ira fazer diversos orçamentos em diferentes seguradoras. Pode acreditar, a diferença de preço pode ser muito grande. Eu sempre fazia um seguro completo: danos a pessoas e coisas, e principalmente contra roubo. Preste atençao nos valores do premio, pq diferente da Italia, nao existe um valor minimo obrigatorio pela Lei e muita atençao no valor da franquia.

    E dificil prever quanto custa um seguro, como vc mesmo disse, vai depender do carro (se for um carro muito visado para furtos, o seguro è mais caro), vai depender de outros fatores tambem:

    Do bairro onde vc mora
    Da sua idade e de quantos anos voce guida
    Se vc for solteiro, è mais caro
    Se voce tem garagem fechada - se o carro dormir na rua è mais caro.

    Enfim, vai depender muito do perfil pessoal do propritario e do automovel.

    Uma coisa que è importante e quase ninguem se lembra e dizer quem sao os motoristas autorizados, ou seja, quem estara coberto pelo seguro. Se seu carro cometer um sinistro e se o motorista nao tiver sido declarado a seguradora, voce podera ter problemas... Coisas do Brasil!

    Eu ja trabalhei com corretoras, seguradoras e a coisa è bastante complicada.

    Se precisar de ajuda, estamos ai!

    RispondiElimina
  2. Moooooooooooolto interessante!
    Grazie Cris, sei stata molto esauriente e precisa. Immaginavo che qui in Brasile le cose fossero un po' diverse ma voglio sperare che per altri 30 anni sia ancora fortunato nella guida come lo son stato fino adesso.

    Purtroppo dovrò aspettare ancora un po' prima di comprare una macchina (i soldi sono sempre pochi) ma quando sarà il momento farò buon uso dei tuoi consigli.

    Ancora ciao e grazie.
    Abraços.

    RispondiElimina
  3. Franco,

    Vejo que a Cris respondeu de modo a não deixar dúvidas. Apenas uma correção: o seguro contra terceiros é, sim, obrigatório. Tanto que se chama "seguro obrigatório". Mas a dica da Cris resolve o problema: procure um corretor conhecido. Ele irá oferecer um seguro complementar que cobrirá tudo, se você quiser.

    Minha sugestão: mude-se para uma ilha. :)

    RispondiElimina
  4. Allan

    Esse seguro obrigatorio è aquele pago juntamente com o IPVA ? Como eu ja estou fora do Brasil ja tem algum tempo, to por fora de outro seguro que seja obrigatorio.

    Me lembro que esse seguro obrigatorio, cobri so danos a pessoas e nao a coisas. Mudou a legislaçao? Tomara que sim...

    RispondiElimina
  5. Cris,
    Sim, o seguro obrigatório é aquele pago uma vez por ano, como o IPVA, mas é pago independentemente do IPVA. O tal seguro é uma "pro-forma", já que cobre apenas os danos a terceiros com um limite muito baixo. Realmente não faz sentido pagar um seguro que cobre tão pouco e que não livra ninguém de ressarcimento civil. As cias. de seguro ficariam felizes se a obrigatoriedade cobrisse as despesas reais causadas por um acidente, mas o valor do seguro seria tão alto ue muitos deixariam de pagar.

    Infelizmente não mudou nada. :(

    Abraços de Piacenza :)

    RispondiElimina
  6. Obrigada Allan! Entao nao mudou nada! O seguro obritorio cobre apenas danos a pessoa e se nao me falha a memoria o valor maximo è de R$ 13.000,oo

    Un bacione de Firenze!

    RispondiElimina
  7. Grazie ragazzi, ora ho le idee molto più chiare.
    Un abbraccio dal Brasile!

    RispondiElimina