Adbox

venerdì 24 maggio 2013

Hai voluto la bicicletta?


Allora... o sono io che sto diventando vecchio e petulante e vedo m**da da tutte le parti, o qui stanno veramente diventando tutti matti!

Io ho avuto la fortuna di viaggiare un poco. Non conosco molto, ma aldilà dell'Italia qualche paese l'ho visto. E da quando ho questo blog ho avuto modo di conoscere molti aspetti, a volte nascosti, di altri paesi. Quindi posso dirlo con fermezza che, credo, non esista una peggiore salute pubblica come quella brasiliana. Ne ho parlato tante di quelle volte che non serve ripetere, ma qui si muore per il scarso atendimento dei vari medici, come si muore dentro un ospedale o prima di entrare in un Pronto Soccorso. Le strutture poi, ammesso che si possano definire così, sono di un livello così scarso che è un miracolo che stiano ancora in piedi, e poi... ecc. ecc...

E questo fantastico governo che abbiamo cosa fa? Cerca di migliorare le cose? Cerca di dare più servizi e più dignità alla sua popolazione? Certamente no. Se ne frega altamente, tanto loro, i politici, non vanno a curarsi alla SUS.

Quindi è di oggi la notizia che questi ridicoli governanti abbiamo dovuto aumentare i contributi alla OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel 2014, portando così un costo, perché non si può parlare di investimento, pari a 26 milioni di dollari. È come se qualche paese dell'Africa donasse milioni di dollari per la fame nel mondo. Non ha senso!

Certo, ora qualcuno potrà dire che non è colpa di Dilma, è la OMS che ha obbligato il Brasile a versare più soldi. Ma avete voluto il "benessere economico"? Vi piace dire che siete la quinta (o la quarta, o terza... ho perso il conto) potenza economica del pianeta? Vi siete divertiti a prendere per il c*lo i paesi in crisi? Allora pedalate!

Io rimango "puto da vida" nel vedere i governanti di questo paese non fare nulla, ma proprio nulla, per la loro popolazione. Come rimango scioccato nel vedere questa popolazione che fa una mezza rivoluzione per quella miseria della Bolsa Familia, ma non fa nulla, ma proprio nulla, per risolvere i propri problemi.

Ma torniamo alla notizia in questione. Il Brasile fino a poco tempo fa contribuiva con solo l'1,6%. Dal 2014 dovrà contribuire con il 2,9%. Tanto per avere un'idea, la nostra povera Italia contribuisce con il 4,4%. Il Brasile finora ha contribuito solo del 10% di quanto il solo Bill Gates contribuisce ogni anno. Ma torno a dire, questo non è un problema. Se un paese può contribuire poco che dia poco. Ma, prima dovrebbe pensare alla sua popolazione. L'italia contribuisce con 4,4%, però non si può certo dire che la sanità italiana sia a livello di quella brasiliana. Poi, essendo un paese dove l'economia sembra che sia a livelli altissimi (mi piacerebbe sapere cosa pensa di questo chi guadagna un salario minimo o è indebitato fino al collo per gli interessi astronomici della banche e carte di credito), quindi è giusto che questa percentuale venga modificata.

Ma pensate a quello che si potrebbe fare in questo paese con una manciata di milioni di dollari. Il Brasile come abbiamo visto non ha medici, li deve importare dall'estero, manda i propri a fare corsi di specializzazione in altri paesi, non ha strutture adeguate, eppure spende un sacco di soldi in cose che potrebbe farne a meno. Questo per me è di un'assurdità totale, ma avvenimenti come questi sono normali in questo paese.

Fonte: Estadão
A NOVA DIVISÃO NA OMS
EUA - 22%
Japão 10,83%
Alemanha 7,14%
França 5,59%
Reino Unido 5,17%
China 5,14%
Italia 4,44%
Canadá 2,98
Espanha 2,97%
Brasil 2,93%
Fonte: OMS

Show comments
Hide comments

6 commenti:

  1. Ciao quelli che dici è sicuramente vero ma personalmente in Italia ho avuto più di un'esperienza diretta con la nostra fantastica sanità che altro non è che un'assassina legalizzata. Una persona molto vicina a me è deceduta per imperizia dei medici e sono così tanti i casi simili ogni giorno da fare spavento. Bisogna sempre sperare che non succeda niente per non finire in mano loro... Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su quanto hai scritto e infatti non penso che la sanità italiana sia perfetta. Però qui in Brasile i casi da te menzionati sono all'ordine del giorno, mentre in Italia sono per la maggior parte casi isolati. È chiaro che esistono eccezioni. Puoi trovare medici e ospedali brasiliani che offrono servizi di tutto rispetto, come esistono strutture italiane degne di una bolgia dantesca. Ma credimi, di tutti gli ospedali che ho visto in Brasile, di tutte le volte (purtroppo innumerevoli) che ho avuto a che fare con medici, Pronto Soccorro, laboratori di analisi e altro, é impossibile paragonarlo al sistema di sanità pubblica italiana. Con questo, torno a dire, non voglio affermare che il mio paese sia il massimo in questo campo, ma io prego Dio di non entrare mai in un ospedale brasiliano.

      Elimina
  2. In Itália la Sanita' Pubblica sta peggiorando sempre di piu',e nessuno lo nega.
    Ma qui in Brasile l'ex~Presidente Lula há avuto il coraggio di affermare che il SUS e' vicino ala perfezione.
    E poi si e' andato a far curare,come tutti i suoi illustri colleghi politici, nell'Ospedale Sirio LIbanes,il piu' caro del Brasile,se non dela"America Latina.
    Ma qui in BRasile,tutti ma veramente tutti quelli che possono hanno um piano di salute privato,che spesso e' pagato dal datore di lavoro.
    L'assurdo si raggiunge ,e si supera,secondo me,quan do il datore di lavoro e' uma istituzione pubblica,che quindi paga um piano si salute privato com soldi del contribuente,di tutti i contribuenti.
    Ah,dimenticavo il cumulo dell'assurdo: la Petrobras,azienda petrolífera statale,ha um próprio piano di salute privato,che copre ai suoi dipendenti e familiari,tutte le spese mediche,compreso quelle per cure dentarie.
    Quindi, tutti i brasiliani pagano le imposte dirette e indirette per pagare il SUS,ma quelli piu' poveri si possono servire solo del SUS ma contribuiscono a pagare le spese mediche dei piu' ricchi.
    Niente mele,davvero niente male.
    Per questo quando qualcuno mi disse che il Governo del Brasile e' di sinistra io gli scoppio a ridere in faccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benedetto,
      continuo a ritenere il sistema italiano tra i migliori al mondo,quello lombardo in particolare pari ai sistemi sanitari tedesco e svizzero.
      Questo non vuol dire che non vi siano mancanze,ma le vedo piu' nella gestione amministrativa,ahime' spesso criminale(direi piu' nel sud italia).
      Il sistema sanitario brasiliano pubblico e' una vergogna di disorganizzazione,furti e truffe.
      Molti planos di saude sono una truffa allo stesso modo:solo dopo la firma del contratto ti accorgi di molte condizioni capestro.
      Rimangono gli ospedali di eccellenza,che pero' costano....
      Stefano

      Elimina
    2. Stefano ,d'accordo com te,anche se non conosco i sistemi sanitari dela Germania e dela Svizzera e anche se non ho mai avuto bisogno di medici nei miei viaggi ,so' piu' o meno come vanno le cose in giro per il mondo, e l'Italia e' ancora tra i paesi piu' civili per quanto riguarda la salute pubblica e l'accesso ad essa da parte di tutti i cittadini.

      Elimina
  3. Il problema é che ormai anche chi ha un plano de saude sta avendo problemi. Io sento quasi ogni giorno molte lamentele a riguardo, specialmente sul tempo per avere una visita. Quindi pagare per avere una qualità migliore sembra che non convenga più, perché la qualità di questi "convenios" é poco differente da quella gratuita.

    E giusto per parlare della SUS, ad aprile sono andato a fare un esame del sangue. A tutt'oggi quest'esame non é ancora pronto, e stiamo parlando di un semplice emogramma! Mi hanno prescritto una visita con un cardiologo e un neurologo ma giá mi hanno avvisato che questo averrá verso la fine dell'anno! E questo per una semplice visita, perché poi di sicuro questi medici mi prescriveranno degli esami, tra cui penso una TAC e considerando di tempi di attesa preferisco fare questi esami privatamente che aspettare di morire grazie a questo splendido sistema di salute brasiliano.

    RispondiElimina