Adbox

martedì 24 dicembre 2013

40 motivi per odiare il Brasile


E visto che siamo a Natale e dobbiamo essere tutti più buoni, ecco 40 motivi per odiare il Brasile. Prima di cominciare a insultarmi premetto che questa lista non l'ho scritta io ma un americano (di nome sconosciuto), sposato con una donna brasiliana, dopo tre anni di vita a São Paulo è ritornato nel suo paese e ha compilato una lista con 20 motivi per i quali lui odia il Brasile. Come se non bastasse un Forum ha ampliato questa lista a 40. Ora, a mio parere, arrivare al punto di "odiare" un intero paese per i motivi da loro elencati mi sembra eccessivo. È vero che alcune cose possono dare fastidio col tempo, però in qualche modo uno si abitua. E se andiamo a vedere bene, penso che il Brasile non sia l'unico paese ad avere motivi di odio o di fastidio. In ogni caso questi sono i motivi elencati. Tra parentesi troverete una mia piccola opinione personale, perché penso che non sia giusto elencare tali difetti e non dire quello che penso in proposito. Ringrazio Andrea Torrente e il suo blog per aver tradotto in parte tale elenco (divento sempre più vecchio e pigro). Vamos lá...

1. I brasiliani non si preoccupano con le persone al di fuori del loro circoli d’amicizia e molti sono semplicemente maleducati. Prendiamo per esempio un vicino che mette la musica alta tutta la notte. E anche se vai a chiedergli educatamente di abbassare il volume, ti manderà a quel paese. E l’educazione dov'è? Un semplice “scusami”, quando qualcuno ti viene addosso in mezzo alla strada non esiste. (Purtroppo è vero, il senso di civiltà e di rispetto per gli altri è molto basso)

2. I brasiliani sono aggressivi e opportunisti e di solito a spese degli altri. E’ come se fosse un “istinto di sopravvivenza” ad alta velocità, tutto il tempo. Il miglior esempio sono i mezzi pubblici. Se vedono che esiste un modo di sorpassarti e saltare la fila, lo faranno, anche se questo significa quasi ucciderti, e anche se non sono di fretta. Perciò perché lo fanno? Solo perché possono, perché vedono l’opportunità, perché vogliono approfittarsene in tutte le occasioni. Sentono che hanno bisogno di prendere tutto quello che possono, in ogni circostanza, indipendentemente da chi ne viene pregiudicato. (Vero, basta fare un giro per la città per accorgersi di questo, ma la questione è come nel punto 1)

3. I brasiliani non rispettano l’ambiente. Buttano grandi quantità di rifiuti dappertutto e la quantità di spazzatura è incredibile. Le strade sono molto sporche. Le abbondanti risorse naturali stanno venendo sprecate ad una velocità sorprendente. (Ah com'è vero questo! Basta guardare il lixo che si trova nelle fermate degli onibus, pur avendo magari un cassonetto lì vicino)

4. I brasiliani tollerano una quantità incredibile di corruzione negli affari e al governo. Anche se tutti i governi hanno funzionari corrotti, in Brasile è più comune e senza limiti che negli altri paesi. Eppure la popolazione continua a rieleggere le stesse persone. (Purtroppo è vero, ma lanci la prima pietra chi non ha un politico corrotto nel proprio governo)

5. Le donne brasiliane sono eccessivamente ossessionate con il loro corpo, criticano molto le altre donne e sono molto competitive tra loro. (Verissimo!)

6. I brasiliani, soprattutto gli uomini, sono altamente propensi a casi extraconiugali. A meno che l’uomo non esca mai di casa, le possibilità che abbia un amante sono enormi. (Purtroppo è vero, grazie anche alla facilità di conquista)

7. I brasiliani espressano con facilità le loro opinioni negative nei confronti degli altri, senza preoccuparsi se possono ferire i sentimenti di qualcuno. (È esattamente il contrario: un brasiliano non ti dirà mai in faccia quello che pensa, per paura di offenderti. In compenso lo fa appena volti le spalle)

8. I brasiliani, soprattutto coloro che svolgono servizi, sono inaffidabili, pigri e quasi sempre in ritardo. (Diciamo che sono un popolo relaxado)

9. I brasiliani hanno un sistema di classi molto evidente. I ricchi hanno un senso del diritto che va oltre l’immaginazione. Pensano che le regole non si applicano a loro, che loro stanno al di sopra del sistema, sono molto arroganti e insensibili, soprattutto con il prossimo. (Verissimo! L'arroganza di chi è ricco è di un livello esorbitante. Si credono i padroni del mondo e pensano di fare quello che vogliono solo perché hanno più soldi degli altri)

10. I brasiliani interrompono costantemente l’altro per poter parlare. Provare ad avere una conversazione è come una competizione per essere ascoltati, una gara di grida. (Vero. Che sia una chiacchierata tra amici o una lezione di storia a scuola, sempre vieni interrotto)

11. La polizia brasiliana è essenzialmente inesistente quando c’è da far rispettare le leggi per proteggere la popolazione, ad esempio far rispettare il codice della strada, arrestare delinquenti ecc… Le leggi ci sono, ma nessuno le applica, il sistema giudiziario è una barzelletta e il cittadino non ha nessuno strumento per far valere i suoi diritti. (Penso che non ci sia bisogno di commentare tale punto)

12. Le persone vivono con paura e costruiscono muri intorno a casa  o pagano tasse elevate per vivere in residence super protetti. (Vero, qui i ricchi -ma non solo- si ca**no sotto dalla paura, e purtroppo con giusta ragione)

13. I brasiliani rendono tutto difficile. Nulla viene semplificato o concepito in modo da agevolare il cliente e i brasiliani hanno un’elevata tolleranza verso livelli sorprendenti di burocrazia inutile e ridondante. I brasiliani pagano imposte alte e tasse di importazione che rendono tutto, soprattutto i casalinghi, gli elettronici e le macchine incredibilmente cari. Gli imprenditori che seguono le regole e pagano tutte le tasse, difficilmente riusciranno ad avere lucro. Il risultato è che la corruzione e le mazzette nelle aziende e nelle istituzioni sono comuni. (Purtroppo è vero, ma noi italiani non siamo da meno)

14. Fa caldissimo per nove mesi all'anno e il climatizzatore nelle case non c’è perché le case non sono costruite per essere ermeticamente isolate o per ospitare condotte dell’aria. (Vero che fa caldo, terribilmente caldo, ma siamo in un paese tropicale)

15. I cibi possono essere più freschi, meno processati, e in genere più sani che gli alimenti americani o europei, ma sono insipidi e ripetitivi. Gli alimenti processati, congelati o pronti al supermercato sono pochi, cari e in genere schifosi. (Falso. Una delle cose buone di questo paese è proprio il cibo che compro, e non parlo di quelle schifezze preconfezionate, ma della carne o la verdura al mercato)

16. I brasiliani sono super socievoli e raramente passano del tempo da soli, soprattutto a tavola e nei week-end. Questo non è necessariamente un male, ma personalmente, odio questa cosa perché mi piace avere il mio spazio e la mia privacy. Se scegli di rimanere da solo, vieni criticato perché non ti stai comportando “normalmente”. (Humm.. vero, ma se vado a Napoli o in Sicilia è lo stesso)

17. I brasiliani rimangono molto vicini, emozionalmente e geograficamente, alle loro famiglie per tutta la vita. Anche questo non è necessariamente un male, ma personalmente tutto ciò mi dà fastidio e influenza il mio matrimonio. Qui gli adulti non tagliano mai il cordone ombelicale con la loro famiglia (soprattutto con le madri) che continua a coinvolgersi nelle loro vite quotidianamente, nei problemi, nelle decisioni, nelle attività ecc… Come potete immaginare, è una questione difficile per il coniuge di un’altra cultura in cui di solito si vive in famiglie nucleari e abbiamo una dinamica differente nei confronti delle nostre famiglie. (Vero, ma non sono gli adulti a non tagliare il cordone, ma proprio i figli che non vogliono staccarsi dalla gonna materna. È una questione di idee e di cultura diversa )

18. Elettricità e internet sono assurdamente cari e funzionano male. (Verissimo, e sfido chiunque ad ammettere il contrario)

19. La qualità dell’acqua è discutibile. I brasiliani la bevono e non muoiono. Ma vista la totale mancanza di applicazione delle leggi e la corruzione abbondante, non mi fido del governo che dice che è totalmente sicura e non ti farà male nel lungo termine. (Da parte mia posso dire che l'acqua qui a Sorocaba è buonissima)

20. E, per concludere, i brasiliani hanno un solo tipo di birra (annacquata) che è davvero una schifezza. E ovviamente, le birre importate sono estremamente care. (Assolutamente falso! Considero la birra brasiliana tra le migliori del mondo)

Dal Forum:

21 . La maggior parte degli autisti dei bus guidano come se stessero cercando di rompere l'autobus e tutto quello che contiene. (Diciamo che sono un po' spericolati...)

22 . I marciapiedi nel mio quartiere sono ricoperti di piscio e di cocó di cani che abbaiano giorno e notte. (Considerando l'enorme quantità di cani randagi che ci sono in Brasile, ciò è comprensibile. Ma mi dà meno fastidio vedere il cocó di un cane che un sacchetto di plastica pieno di spazzatura)

23 . Ci sono almeno tre ore e mezzo di congestionamento ogni volta che piove. (Vero, e penso che vale per ogni città del Brasile)

24 . Le cose sono raramente eseguite correttamente la prima volta. Devi andare in banca, ufficio, consolato, inviare e - mail o chiamare 2-10 volte per le persone fare il loro lavoro. (Vero. Mia moglie mi dice sempre che per ottenere qualcosa devo rompere le balle a tutti incessantemente, ed è una cosa che odio)

25 . La qualità dell’aria è molto cattiva. L'aria odora spesso di plastica bruciata. (Dipende. È chiaro che se vivi nel centro di São Paulo l'aria non può profumare di violette, ma io che vivo nell'interior, lontano dal centro, non ho nulla da lamentarmi)

26 . Andare nei centri commerciali e ristoranti sono le attività principali dei brasiliani. Non hanno niente da fare se non spendono. C'è un parco principale (Parque Anhanguera – São Paulo) ed è terribilmente affollato. (Vero, e di questo ne avevamo già parlato)

27 . La finitura delle case è pessima. Finestre, porte, cerniere, tubi, elettricità, marciapiedi, sono tutti costruiti con il minimo sforzo possibile. (Verissimo! Infatti mi piacerebbe fare un corso di piastrellista e di elettricista solo per fare la mia casina come si deve)

28 . Alberi, pali, telefoni, piante e cassonetti sono posizionati nel centro del marciapiedi, rendendoli impraticabili. (Questo è vero, e ricordo le lamentele di mia moglie quando, in Italia, diceva che i marciapiedi sono stretti e non si poteva camminare. Qui sono più larghi ma letteralmente impraticabili in molti punti)

29 . Si paga il triplo per i prodotti che si romperanno entro 1-2 anni. (Vero, la qualità dei prodotti qui non è di primo livello, nemmeno quelli di marca)

30 . I brasiliani amano stare sulla strada migliore. Loro non ti danno spazio per muoverti. (Questo purtroppo l'ho notato, e se aggiungiamo che di solito le corsie in Brasile sono strette...)

31 . Il modo migliore per ispirare l'odio in Brasile? Educatamente rifiutare di mangiare cibo offerto a voi. Non importa quanto valida sia la ragione, questo è considerato un peccato imperdonabile agli occhi dei brasiliani e continueranno a importunare voi a mangiare. (No, questo non mi sembra vero. Io sono MOLTO chato per la comida, e non ho mai avuto problemi)

32 . La gente ti spinge e ti schiaccia senza chiedere scusa. Sui mezzi pubblici sei così stretto che non si riesce a muovere nulla, se non la sua testa. (Vero, ma non è certo colpa dei brasiliani)

33 . Il Brasile è un paese da terzo mondo con prezzi ridicolmente gonfiati per gli articoli di qualità. Per avere un’idea, Sao Paulo è classificato al 10 ° città più cara al mondo. (New York è la 32 °). (Che il Brasile sia molto caro lo sanno tutti quelli che vivono qui)

34 . L' infedeltà è galoppante. Questo non è solo uno stereotipo tanto quanto vorrei. Gli uomini nella società brasiliana sono condizionati a credere che sia più "virile" uscire con diverse donne. (No comment!)

35 . Zero rispetto per i pedoni. Non si fermano per farvi passare. Nella migliore delle ipotesi, suonano il clacson. (Verissimo! Attraversare una strada, anche sulle strisce, è sempre un azzardo. Il più delle volte ti fa bene, ma devi calcolare il momento preciso)

36 . Quando i marciapiedi sono in costruzione è previsto che si cammina in strada. Alcuni autisti si rifiutano di fare il minimo scarto dalla loro presenza, accelerando a pochi centimetri di voi, anche quando la corsia accanto è libera. (Verissimo!)

37 . Non pensate neppure di dire a qualcuno che farete un viaggio negli Stati Uniti. Ognuno vi chiederà di portare iPod, X -Box, computer portatili, vestiti, articoli vari, ecc. nella valigia, perché sono troppo costosi o non disponibili in Brasile. (Questo è vero, ma considerando i prezzi assurdi di certi articoli qui in Brasile, ciò è normale)

38 . A meno che non vi piace di calcio, di novelas o di reality show (vale a dire Big Brother), non c'è molto da parlare con i brasiliani in generale. Si può imparare fluente portoghese, ma alla fine, la conversazione è molto limitata, molto rapidamente. (Vero, ma non è che in Italia si parli di filosofia)

39 . Tutto è costruito per vetture e autisti, anche se le vetture costano 3 volte il prezzo di qualsiasi altro paese. Gli Autobus di lusso interurbani sono efficienti, ma il trasporto pubblico è scomodo e molto caro. Di conseguenza, il traffico a Sao Paulo e Rio è oggi considerato uno dei peggiori della Terra (SP forse il peggiore). (Il trasporto pubblico io lo trovo efficiente, ma molto caro, e considerando la quantità di persone che ne usufruiscono, è normale che sia sempre affollato)

40 . Tutte le città brasiliane (con l'eccezione forse di Rio e il vecchio quartiere di Peolurinho a Salvador), sono brutte, piene di cemento, con architettura iper-moderna e priva di alberi o fascino. La maggior parte sono monotone e completamente identiche in apparenza. I vecchi palazzi coloniali vengono rapidamente demoliti per far posto a un parcheggio o un centro commerciale. (Le città in genere non è che siano brutte. Sono città moderne, giovani, niente a che vedere con città storiche come, per esempio Roma o Firenze, quindi non possiamo aspettarci di trovare luoghi di un certo fascino. Ma che il Brasile non faccia buon uso dei locali storici, è vero).


Show comments
Hide comments

7 commenti:

  1. Praticamente concordo con tutti i 40 punti, anche su quelli che affermi essere errati o falsi, ma lascio perdere una disamina punto per punto e salto direttamente al punto 33 dove scrive: "Il Brasile è un paese del terzo mondo".


    Fra

    RispondiElimina
  2. Ciao Franco,
    auguro un Buon Natale a te e alla tua famiglia.
    Sui singoli punti sono piu' in sintonia con la versione originale che con i tuoi commenti.
    38. L'ignoranza di buona parte delle persone qui e' ad un livello che non avevo mai visto in vita mia,del resto escono da scuole di un livello inverecondo (questa e' la vera disuguaglianza ,chi ha soldi ,molti soldi,puo' permettersi di dare un'educazione ai propri figli,chi non ne ha ...) e la Globo completa il lavoro con programmi per mentecatti.In Italia,c'e' un livello scolastico piu' elevato, e la televisione ha alcuni programmi di livello non rasoterra.
    39.Franco,vivo a Sao Paulo e ti garantisco che il trasporto pubblico e' del tutto inadeguato:dovrebbero esserci almeno 400 chilometri di metropolitana,e ce ne sono 73.Gli autobus sono terribili (anche con la corsia privilegiata),ed i treni...lasciamo perdere.Se cosi' non fosse perche' tutti preferiscono farsi code di ore in macchina?
    40. Rio e' una citta' di una bellezza sfolgorante,Salvador ha dei punti molto belli (ma ci vive gente di m...) il resto e' una porcheria,fatta col culo,con strade cittadine indegne e marciapiedi fatti per fare la fortuna dei fisioterapisti.
    Aggiungerei un punto 41:ogni volta che accendo la televisione c'e' qualcuno che piange,e non parlo di vittime di tragedie ,ma di attorucoli,cantanti e persone comuni che si "commuovono" dopo aver detto due scemenze,sempre a telecamere accese.
    Mi e' capitato di vedere ,in occasione di un Telethon locale,un'intervista ad una ragazzina,di massimo 12 anni,che,raccontando il suo lavoro (molto lodevole) in favore dell'iniziativa,non ha trovato di meglio che cominciare a frignare dopo secondi trenta (prima che la telecamera si spegnesse):ridicolo!
    Stefano

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefano, e grazie per gli auguri che ricambio a te e alla tua famiglia. I problemi descritti in questa lista rispecchiano molto bene la vita qui in Brasile. Peccato che mia moglie ha appena litigato con me leggendo questo post, dato che considera che IO odio il Brasile. Non riesco a far capire alle persone che, aldilá di alcuni problemi e difetti, amo questo paese e penso proprio che la mia vita finirá qui ai tropici. Ma sembra che nessuno lo capisca.

    RispondiElimina
  4. Germano Sansipersico8 marzo 2014 11:55

    Io però per controbilanciare magari scriverei i 40 motivi per amarlo ! No ?

    RispondiElimina
  5. brasilitalia8 marzo 2014 12:13

    So di rendermi antipatico, ma ti sfido a trovarli.

    RispondiElimina
  6. Germano, il Brasile ha caratteristiche positive,possono essere riassunte in 40 punti,magari meno ,magari di piu',ma una cosa e' visitarlo per vacanze,una cosa ben differente e' viverci.
    Stefano

    RispondiElimina
  7. Ti amo per aver fatto questo forum, lascia perdere gli altri che lascia anno a troie ma chi e' andato per lavoro e ha toccato con mano la realtà della vita queste cose le conosce. Sei mitico.

    RispondiElimina