Adbox

venerdì 30 luglio 2010

Il tempo è tiranno


Ultimamente diventa molto difficile per me scrivere e curare i miei blog. Graças a Deus, come dicono qui, sto lavorando molto. Il problema è che è un lavoro particolare, nel senso che, non avendo ancora i documenti brasiliani non è un lavoro regolare (e non mi vergogno a dire questo) e, soprattutto, lavoro in casa usando il mio computer.

Questa è una ottima cosa sotto certi aspetti, perché mi permette di rimanere in casa senza avere le spese del trasporto o gli inconvenienti tipici di un lavoro “normale”, tipo uscire con la pioggia, alzarsi presto alla mattina e altro. Però ha anche dei lati negativi, quello principale è di non avere un vero orario di lavoro. Mi spiego meglio.

Lavorando in una azienda o in una loja si ha un orario di entrata e uno di uscita. In un lavoro regolare io so di iniziare a lavorare alle 8.00, per esempio, e finire alle 17.30. Il che vuol dire che dopo le 17.30 io so con sicurezza che non dovrò più lavorare e tutto il resto della giornata sarà dedicato solo a me, alla mia casa e alla mia famiglia. Col mio lavoro invece questo non può succedere perchè io lavoro su commissione, nel senso che alcune persone si servono del mio lavoro, e quindi io devo aspettare di ricevere il lavoro e ovviamente non c’è un orario per questo. Come può arrivare alle 8.00 del mattino può arrivare alle 11.00, o alle 14,30 come alle 17.00. Quasi sempre alla sera, dopo aver cenato, devo stare sul computer fino a tardi per lavorare quindi il tempo per fare altro è molto poco.

Inoltre, avendo una casa e una famiglia, quando non lavoro non posso dire “ora non faccio niente”, perché se non lavoro sul computer devo aiutare mia moglie con i lavori di casa, oppure uscire a fare la spesa o altre commissioni. Che ci crediate o no il tempo che ho per riposarmi o fare quello che mi piace è MOLTO poco. E inoltre cosa succede: quando finalmente non ho lavoro, di nessun tipo, sono così stanco che non ho voglia di stare nuovamente sul computer e lo dedico per riposarmi o uscire un poco, anche solo per prendere un po’ d’aria e vedere un po’ di gente.

Quindi è per questo che ultimamente scrivo molto poco. Avrei tante cose da dire, specialmente nel mio blog di cucina, ma il tempo è così poco che non so come riuscirò a fare tutto. Ma cercherò di fare il possibile per continuare mantenere questi miei blog sempre aggiornati. Vi chiedo solo di avere pazienza con me e di scusarmi per questa mancanza di professionalità, ma non sempre possiamo fare quello che ci piace.

Nessun commento:

Posta un commento