Adbox

sabato 20 aprile 2013

E se fosse aqui no Brasil?



Alle 15:00 (ora locale) di lunedì come tutti sanno è esplosa una bomba durante la Maratona di Boston. Qualche minuto dopo un'altra bomba artigianale viene fatta esplodere poco più avanti. Il risultato di questo attentato è stato di 3 morti e 180 feriti. Passato il momento di paura e di rabbia per il vile atto compiuto da chissà chi, inizia una feroce caccia all'uomo. Nel giro di un giorno o due vengono identificati gli attentatori, due ragazzi ceceni. Uno di questi viene ucciso dalla Polizia di Boston venerdì 19, mentre l'altro suo compare viene trovato e ferito proprio oggi.

Questo in sintesi quello che è successo, ma quello che, perlomeno a me, desta più l'attenzione è la velocità con cui siano stati trovati i colpevoli. Non sono un fan degli "americani", che li considero un po' troppo fanatici in fatto di armi e orgoglio nazionale, ma devo ammettere che in pochissimi giorni sono riusciti a trovare e eliminare due terroristi che, come dice il nome, hanno creato terrore negli Stati Uniti ma anche a livelli internazionale  Forse in parte è anche dovuto al fatto che questi individui mi siano sembrati un po' alle prime armi, niente a che vedere, per esempio, con l'attentato del 11 settembre. Ma in ogni caso penso che sia giusto fare le lodi alla Polizia americana, perlomeno in questo caso specifico.

Ma a questo punto penso: se questo attentato fosse successo qui in Brasile, come sarebbe andata a finire?

Non è mia intenzione criticare la Policia brasiliana, anche se dobbiamo ammettere che il livello di corruzione in questa forza armata è a livelli a dir poco incredibili. Ma aldilà di questo, quali sarebbero i risultati di un possibile attentato qui in Brasile? Io ho supposto, immaginariamente, alcune ipotetiche possibilità:


1. i criminali vengono identificati grazie a una telecamera di sorveglianza di un condomínio

 fechado, ma riescono a scappare e si rifugiano nella favela di Paraisópolis a São Paulo o in quella di Rochina a Rio de Janeiro. Aiutati dai trafficanti locali si nascondono per mesi, diventano parte della comunità e col tempo tutti dimenticano quanto è successo, dato che é tempo della Copa das Confederações, della Copa do Mundo, e i pomodori hanno raggiunto livelli assurdi al mercato.


2. i criminali vengono identificati. Datena fa un servizio nel suo programma "Brasil Urgente" e qualche tempo dopo i due attentatori vengono uccisi in uno scontro a fuoco mentre cercavano di assaltare un Posto de gasolina. Datena loda la polizia locale e tutto viene dimenticato perché è tempo della Copa das Confederações...

3. i criminali vengono identificati e presi, ma l'avvocato difensore si appella al diritto di "habeas corpus" e altri cavilli giuridici e agli attentatori viene concessa la libertà condizionale. Dopo 10 anni viene fatto finalmente il processo. Ai due criminali vengono assegnati 15 anni di prigione, ma dieci li hanno già passati a casa e dopo un anno in una casa di detenzione, vengono rilasciati per buona condotta.

4. i criminali vengono identificati e presi, ma sono due minori di 17 anni. Quindi grazie ai diritti costituzionali del  Conselho Tutelar vengono inviati in una Fundação Casa e dopo tre mesi rilasciati con la fedina penale pulita.

5. i criminali non vengono mai identificati. I familiari delle vittime fanno una protesta lungo le vie del centro indossando una magliette con la foto dei loro cari deceduti. Dilma fa un annuncio alla televisione affermando che la Giustizia brasiliana farà tutto il necessario per incontrare e dare la giusta punizione ai colpevoli, aggiungendo pure che prenderà provvedimenti per la seca del Nordest e per i prezzi dei pomodori, e che grazie alla Pré-sal  il Brasile diventerà la più grande potenza economica del mondo. Riceve grandi applausi e dopo tutti dimenticano quanto è successo, perché Neymar si è appena tinto i capelli di un nuovo colore.

A voi altre possibili situazioni.
Show comments
Hide comments

1 commento:

  1. Franco,
    A situação está comlicada por aqui também:

    http://www.liberta.it/2013/04/23/inchiesta-poliziotti-rivelarono-segreti-dufficio-altri-due-agenti-indagati/

    RispondiElimina