Adbox

venerdì 27 febbraio 2015

O País das Meravilhas


Sicuramente avrete già sentito parlare della fonte della giovinezza, cioè di quella sorgente leggendaria la cui l’acqua miracolosa guarisce da ogni malattia e fa ringiovanire chi si bagna. Secondo alcuni si trova in Florida, altri la collocano in Etiopia e c’è anche chi dice che si trovi qui in Brasile, nella foresta amazzonica.

E sicuramente avrete anche sentito parlare di Panacea, figura mitologica dell’antica Grecia e sinonimo di una guarigione universale e onnipotente.

Cosa c’entra tutto questo? È molto semplice: se qualcuno nel passato credeva che in Brasile potesse esistere una fonte della giovinezza, di sicuro i brasiliani credono che esista una panacea universale, cioè di un farmaco che guarisce tutti i mali. Il bello è che questo farmaco realmente esiste, e si chiama Dipirona®.

La Dipirona Sodica® è un farmaco analgesico, antipiretico e antidolorifico. In pratica è la nostra Novalgina®. Bene, secondo la maggioranza dei medici brasiliani questo farmaco è così potente e miracoloso che, qualunque malattia voi abbiate, con qualche goccia di Dipirona® guarirete all’istante. Se all’improvviso vi trovate con dolori in tutto il corpo e andate dal medico per capire cosa potrebbe essere, lui di sicuro vi prescriverà 20 o 30 gocce di Dipirona®. Se vi svegliate con un mal di testa allucinante e andate al Pronto Soccorso (perché qui in Brasile per un mal di testa o un semplice raffreddore si va al Pronto Soccorso), dopo aver aspettato alcune ore insieme ad altre decine di persone pensando di avere un tumore al cervello, il medico di turno vi farà una flebo di Dipirona® e vi manderà a casa.

Ma voi direte: “Ok Franco, questi sono sintomi di malattie leggere e passeggere”. D’accordo, rispondo io, ma sarebbe meglio, oltre a dare un farmaco per togliere il dolore, fare alcuni esami al paziente, per poter verificare che non vi siano problemi più gravi. E in ogni caso, anche in caso di malattie serie, state pur tranquilli che in ogni caso alla fine dovrete ingerire alcune decine di amarissime gocce di Dipirona®. Non ci credete? Qui a Sorocaba sta avvenendo una terribile epidemia di Dengue. Chi vive in Brasile conosce molto bene questa malattia e sa che può portare fino alla morte. Sapete cosa danno i medici, sia quelli del SUS che quelli privati? Dipirona®! Dopo aver aspettato ore per fare una visita dal medico, questi vi manda a casa dicendo di prendere un poco di Dipirona® al giorno e cercare di riposare. Deve essere veramente potente questo farmaco.

Ma il bello è che non è l’unico farmaco miracoloso che esiste in Brasile. Chi ha la “fortuna” di vivere in questo paese potrà beneficiare, per qualunque malattia si abbia, altri tre farmaci universali, che insieme alla Dipirona® fanno del Brasile il Paradiso della Panacea. Questi farmaci sono il Plasil,® Buscopan® e il Voltaren®.


Con questi quattro prodotti farmaceutici il Brasile riesce a curare 200 milioni di persone per ogni tipo di malattia o problema fisico si abbia. Fortunati noi che viviamo qui, altro che “primeiro mundo”, questo è il vero “País das Meravilhas”!
Show comments
Hide comments

2 commenti:

  1. Ovviamente il commento è fuori tema, ma occorre dire che se in Brasile abbiamo i farmaci universali in Italia abbiamo gli ignoranti totali, tra i quali annovero tale Federico Nicci, che scopiazzando l'ignorante Dilma afferma che "La segreteria di pubblica sicurezza dello stato del Nordest brasiliano" (http://www.ilgiornale.it/news/mondo/brasile-giudice-sospende-whatsapp-si-rifiuta-cancellare-foto-1099702.html).

    Vorrei proprio sapere qual'è la capitale di questo Stato, giusto per incrementare la mia cultura.

    Per tornare in tema devo dire che il Voltaren® e la Novalgina® brasiliani, almeno nella regione dove abito, sembrano più un placebo che un vero medicamento. Per concludere posso solo sottoscrivere pienamente quanto hai scritto.

    RispondiElimina
  2. Disqus ha fatto ancora un casino, tagliandoti una parte del tuo commento. Posto qui l'originale:

    "Ovviamente il commento è fuori tema, ma occorre dire che se in Brasile abbiamo i farmaci universali in Italia abbiamo gli ignoranti totali, tra i quali annovero tale Federico Nicci, che scopiazzando l'ignorante Dilma afferma che "La segreteria di pubblica sicurezza dello stato del Nordest brasiliano" (http://www.ilgiornale.it/news/....

    Vorrei proprio sapere qual'è la capitale di questo stato Stato, giusto per incrementare la mia cultura.

    Per tornare in tema devo dire che il Voltaren® e la Novalgina® brasiliani, almeno nella regione dove abito, sembrano più un placebo che un vero medicamento. Per concludere posso solo sottoscrivere pienamente quanto hai scritto."



    A parte questo, devo dire che se c'é una cosa che mi sorprende (ma leggendo in giro non sono l'unico a pensarla cosí) é il fatto di andare al Pronto Soccorso per ogni piccola evenienza. Ora non so dire se questa caratteristica sia tipica degli stranieri in genere o se siamo noi italiani a utilizzare questa unitá solo in caso di urgenza grave. Fattostá che i Pronto Soccorso brasiliani sono sempre pieni di gente e forse, ma sottolineo "forse", se i brasiliani lo usassero in modo adeguato forse qualcosa qui funzionerebbe meglio. Ma considerando quelle strutture inutili chiamate "posto de saude" penso che un povero Cristo non abbia molta scelta in caso di malore.


    Poi, che certi farmaci vengano usato come placebo o per pulirsi la coscienza, questo purtroppo é un dato di fatto.

    RispondiElimina