Adbox

lunedì 1 luglio 2013

"Antes de falar mal do meu país, olhe para o seu"


Durante l'intervista collettiva, il tecnico della Selecão brasiliana si é arrabbiato per una domanda fatta da un giornalista inglese. Rconosco che Felipão non sia la persona piú indicata per parlare di politica. Il suo lavoro é di allenare la squadra brasiliana e lo sa fare molto bene. Peró questo atteggiamento tipico di molti brasiliani, in cui non si puó criticare il in nessun modo im paese verde-amarelo, mi dá un po' fastidio. Allora ho mandato un'email a Tariq Panja, il giornalista di Bloomber che ha posto una domanda legittima:

Bom dia Sr. Tariq Panja. Meu nome é Franco Terracciano, sou italiano, mas moro no Brasil há vários anos. Em alguns jornais brasileiros, lemos a notícia de que o treinador da seleção brasileira criticou uma sua pergunta durante a entrevista:

"Antes de falar mal do meu país, olhe para o seu", diz Felipão a inglês

Em um raro momento que perdeu o bom humor, no seu encontro com os jornalistas depois da conquista da Copa das Confederações, o técnico Luiz Felipe Scolari se irritou com a pergunta de um jornalista inglês e o criticou duramente: "Antes de falar mal do meu país, olhe para o seu".
Tariq Panja, da Bloomberg, questionou o técnico sobre o contraste entre a alegria dentro do Maracanã e os protestos fora do estádio, reprimidos pela polícia. "Um amigo comentou que havia policiais em número suficiente para invadir o Paraguai." De pronto, Felipão disse: "Não vou responder".
Mas emendou: "Aos ingleses, eu gostaria de perguntar: o que aconteceu lá antes dos Jogos Olímpicos?" A referência era às manifestações ocorridas em Londres por causa dos gastos com o evento.

http://copadomundo.uol.com.br/noticias/redacao/2013/06/30/antes-de-falar-mal-do-meu-pais-olhe-para-o-seu-diz-felipao-a-jornalista-ingles.htm#comentarios

Obviamente eu não posso saber o que realmente aconteceu durante a reunião com os jornalistas, nem mesmo o que foi a sua resposta a este respeito. Mas, se eu estivesse no lugar do senhor, eu teria dito isso:

“O meu país tem uma saúde pública que funciona, e não hospitais dignos de um círculo dantesco; o meu pais tem uma educação pública, entendida como escolas e ensino, que funciona e que sabe come ensinar aos seus filhos; tem uma violência que não tem números de assasinados dignos de uma guerra, como é o caso do Brasil; tem um sistema político que, apesar de escândalos e problemas como, eu acho, cada Nação tem, está um milhão de milhas de distância da corrupção que reina em seu país [Brasil]; tem um equilíbrio econômico, apesar da crise, onde as pessoas que trabalham não são tão desigual como é o caso aqui; temos estradas dignas desse nome, e não caminhos onde até mesmo uma cabra teria dificuldade para andar; temos os preços de produtos adequados para o resto do continente , e não tão exorbitante como é o caso aqui no Brasil. Você, senhor Scolari, que diz de olhar para o meu país antes de criticar o seu, o que tem, além de uma taça?”

Questa é la sua risposta:

Hi Franco,

Many thanks for your support and kind email. I didn't mean to offend with the question. It was merely an observation of what is happening in Brazil.

All the best

Tariq
Show comments
Hide comments

29 commenti:

  1. Franco,
    Scolari (un buzzurro ignorante) non ha avuto problemi ad andare a lavorare in Inghilterra ,piu' precisamente a Londra nel Chelsea,ma e' stato rimandato a casa in pochi mesi.
    E questo brucia..
    Stefano

    RispondiElimina
  2. Uma coda di paglia lunga chilometri.
    Perche' il giornalista gli há chiesto un'opinione su quello che sta sucedendo in Brasile,e non stava parlando male,perche' non stava inventando niente.
    Che lo sport non abbia a che vedere com la politica lo dicono sempre quelli che invece lo usano per promuoversi ed arricchirsi.
    Uma storia a parte questa esaltazione per la vittoria dela Coppa delle Confederazioni,un torneo sempre considerato come um semiamichevole che serviva solo a testare gli stadi dela nazione ospitante la Coppa del Mondo,ma che adesso,in Brasile sembra sia diventato come um Mondiale.

    RispondiElimina
  3. Ciao Franco, è la prima volta che scrivo sul tuo blog. Da italiano che vive in Brasile, sappiamo entrambi come sono spacconi i brasiliani, soprattutto di classe media, nel difendere la propria terra. Però se fossi Scolari avrei risposto, molto educatamente, che se l'Europa fa parte del cosìdetto primo mondo è perchè ha sfruttato per il secoli il l'Africa e il Nuovo Mondo, grazie alle armi da fuoco ed imponendo così un'economia globale fondata sul profitto e distruttrice di tutte le altre forme di pensiero e di vita (penso al legame con la natura degli indios, degli indiani d'america e delle popolazioni africani). Per non parlare poi del colonialismo inglese in particolare. Infine, avrei riportati i dati dei tassi di suicidio nel mondo, in cui il Regno Unito è al 61° posto, l'Italia al 64° e il Brasile al 70° ( e penso che che i primi due non possano che aver scalato la classifica, con la crisi). Certo, i morti per arma da fuoco, per malaria, per dengue......Ma ognuno guardi al proprio paese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dario, io non ho nulla contro Scolari. Non capisco niente di calcio ma lo reputo un buon allenatore. Il fatto é che, invece di arrabbiarsi e dire quella frase avrebbe fatto meglio a pronunciare un "No coment". Considerando quello che sta avvenendo in Brasile in questi giorni é normale che qualcuno ti faccia delle domande sulle manifestazioni. Se non sai cosa dire non dire niente, ma non criticare gli altri paesi, anche perché, suicidi a parte, mi sembra che il Brasile non sia nella situazione di criticare nessuno.

      Elimina
    2. Dario,
      il pistolotto erudito e' molto interessante ,ma che cazzo c'entra con il punto di partenza?
      Scolari si e' confermato un bifolco,poteva uscirne con maggiore classe di fronte ad una domanda lecita;ha preferito il solito richiamo alle armi contro chi osa criticare il Brasile.
      Poi ti posso dire che trovo delle affinita' con Lippi,tecnico dell'ultima vittoria italiana ad un mondiale,anche lui buzzurro fino all'inverosimile,al di fuori di un campo di calcio.
      Stefano

      Elimina
  4. Scolari ha risposto come il tipico brasiliano di classe media, ovvero con supponenza e ignoranza. Trovo incredibile che non avesse già pronta una rispostina politically correct ad uma domanda che sicuramente gli sarebbe stata fatta. Assurdo.
    Francesco

    RispondiElimina
  5. Dario, ma tu credi ai numeri brasiliani?
    Ma lo sai quanti omicidi non vengono registrati come tali?
    Figurati i suicidi,che qui in Brasile ,se credi ai media ,non esistono.
    O tu hai mai visto qualche articolo sui suicidi?
    Ma lo sai che nell'interno e' comune tra gli agricoltori suicidarsi con il veleno per topi?
    E questo non lo dico per sentito dire,in um mese nella zona dove abito due persone si sono suicidate cosi',senza che la notizia venisse riportata.
    Comunque il giornalista há chiesto a Scolari cosa pensava della contraddizione tra la partita di cálcio e gli scontri fuori dallo stadio,mica uma analisi storico~economica sull'Inghilterra.
    Ah ti riporto un'altra frase,una risposta dela Presidente del Brasile a um giornalista che gli chiedeva perche' non era andata ala finale al Maraca'.
    "Non sono andata al Maracana' perche' non sono andata al Maracana'..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. kkk... questa risposta della Dilma é stata fenomenale. Penso che nemmeno Lula Mollusco poteva rispondere in questo modo!

      Rimanendo in ambito calcistico, leggo molti commenti in giro dicendo che la partita tra Brasile e Spagna é stata venduta, su accordo della Fifa. Come compenso ogni giocatore spagnolo avrebbe ricevuto 70 mila euro per perdere, piú un bonus di 400 mila euro a non so chi. A voi risulta qualcosa? Io ho cercato in rete quanto riceve di premio un calciatore che vince, per esempio, la Coppa del Mondo, ma non ho trovato nessun dato. Sarei curioso di sapere se queste affermazioni di alcuni internauti corrispondono al vero.

      Elimina
    2. Franco,anch'io ho letto qualche cosa in mérito.
      Le supposizioni erano di brasiliani.
      OProvaci tu a farle,vedrai che diluvio di insulti..

      Elimina
    3. Franco,
      il Brasile aveva una determinazione incredibile per una manifestazione che fondamentalmente non conta una mazza se non come test delle strutture del mondiale 2014 (e in questo senso la FIFA ha valutato la manifestazione brasiliana con voti inferiori a quelli dati al Sudafrica nell'equivalente Confederations Cup del 2009).
      La Spagna era piu' concentrata a fare un check delle mignotte di tutte le citta' visitate.
      Con queste premesse non c'era bisogno di comprare nessun giocatore.
      Stefano

      Elimina
    4. Franco ti invio um link sopra la suposta vendita dela Coppa ..
      Io non so' che pensare..

      http://www.portali9.com.br/noticias/brasil-mundo/exclusivo-dilma-pagou-300-milhoes-de-dolares-pelo-titulo-da-copa

      Elimina
    5. Siccome avevo un po' di tempo da perdere (a volte succede)ho voluto cercare informazioni piú dettagliate su questa notizia. Allora...

      Cominciamo col dire che l'autore di questo articolo sembra che non sia un "professore" e che abbia invece un blog umoristico. Io non sono riuscito ad aprirlo ma se volete provare l'indirizzo é questo:
      http://www.hariovaldo.com.br/site/

      La foto pubblicata in quel articolo é falsa, nel senso che é stata presa da Terra.com e si riferisce a un churrasco avvenuto il 16/03/2012 tra Blatter e alcuni politici brasiliani, durante le discussioni per la Coppa del Mondo. Quindi non é stata fatta DOPO la finale tra Brasile e Spagna come afferma questo signore.
      http://goo.gl/zgqk5

      Io ho cercato in TUTTO il portale Transparéncia Brasil ma non ho trovato nessun pagamento tipo quello indicato dall'articolo.

      Quindi tutto fa pensare che questa notizia sia falsa. Anche se... tutto é possibile.

      Certo é che, anche un incompetente come me, non ha problemi ad ammettere che la Spagna abbia giocato col c.lo durante quella finale, peró é molto probabile che tutto ció sia un'invenzione fatta per divertire qualche lettore o per aggiungere altri problemi al governo esistente.

      Elimina
    6. Franco,io ti ho mandato il link perche' avevo visto il tuo interesse a questa notizia,ma non ho avuto il tempo di fare nessuna verifica.
      Certo che e' brutto aspettarsi di tutto e di piu' da questo governo.
      Pero' quando leggi che il Presidente dela Camera dei Deputati,Henrique Eduardo Alves ,che e' al suo undicesimo mandato palamentare consecutivo (e' stato eletto deputato per la prima volta quando aveva appena 22 anni ,grazie al padre, l' ex-deputato, ex-ministro e ex-governatore do Rio Grande do Norte Aluízio Alves) in questi giorni di proteste e manifestazioni há avuto la bella faccia tosta di farsi andare a prendere a Natal da um aéreo della Forza Aerea Brasiliana e farsi scarrozzare a Rio de Janeiro com la sua famiglia per vedere la finale Brasile~Spagna,e che adesso che questo suo viaggetto e' stato reso pubblico vuole restituire l'equivalente dei biglietti aerei Natal^Rio de Janeiro,io credo a tutto.
      Poi se vai a informarti sulle denuncie che questo "signore" há avuto anche recentemente ,riesci ancora ad avere attacchi di incredulita',non puoi credere che um depuatato federale mandi fondi pubblici contra la siccita' alla impresa di um suo stretto collaboratore .
      Impresa nella cui sede ,situata in um quartiere povero,gli investigatori trovavano solo um caprone ,a far la guardiã ad uma ennesima impresa fantasma.
      E invece si, e' tutto vero,ma lo hanno fatto lo stesso Presidente della Camera dei Deputati.

      Elimina
    7. E continuo sopra questo degno rappresentante dela classe politica brasiliana,traduco direttamente da um articolo di cui fornisco il link,ma che consiglio di leggere prima dei pasti,onde evitare attacchi di vomito e rabbia..

      (http://noticias.uol.com.br/politica/ultimas-noticias/2013/02/04/henrique-alves-e-eleito-novo-presidente-da-camara-dos-deputados.htm)

      "Alves viene da uma famiglia di politic e proprietari di um conglomerado di media,tra cui giornali,radio e televisioni.
      Il padre,Aluízio Alves, che e' stato deputado, ministro dei governi José Sarney e Itamar Franco e governatore do Rio Grande do Norte; il cugino, Garibaldi Alves Filho (attuale ministro della Previdênza del governo Dilma), che si e' licenziato dal Senato , dove lo zio Garibaldi Alves ne há occupato il seggio come primo suplente (sic!); um altro cuginoo, Carlos Eduardo Alves, che e' stato eletto sindaco di Natal nelle ultime elezioni, ed e' la terza volta ...."

      Elimina
    8. La mia non voleva essere una critica nei tuoi confronti. Anzi, ti ringrazio del link, perché quella notizia mi era sfuggita. E proprio perché mi interessava ho voluto informarmi meglio.

      E sulla "cara de pau" di certi deputati... meglio sorvolarci sopra!

      Elimina
    9. Io non ci sorvolo affatto,perche' quando sento qualcuno che mi disse che i politici sono tutti uguali gli rifilo qualche storiella di questi cialtroni,(chiamarli cialtroni e' un complimento)e sfidandolo a trovarne qualcuna anche lontanamente símile accaduta in altri paesi.

      Elimina
  6. La risposta di Dilma finisce cosi'..
    " Andro' ala Coppa,penso di portare fortuna.."
    E quando il giornalista,provocatoriamente,gli chiede se il suo Governo e' a livello (padrão) FIFA lei responde "No, e' a livello Felipao"

    No Comment

    RispondiElimina
  7. Franco! Aggiungi che in Italia (e pure in Inghilterra) la luce va' via ogni 3/4 anni e al max per 5 minuti, in Italia nessuno ha il gruppo elettrogeno, ospedali e simili a parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, per questo vorrei dei dati certi. ma penso che sia impossibile provare che la Fifa abbia venduto la finale della Copa das Confererações.

      Elimina
  8. http://noticias.uol.com.br/cotidiano/ultimas-noticias/2013/07/04/agua-distribuida-por-carros-pipa-em-alagoas-pode-ter-matado-37-pessoas.htm

    Ecco, queste sono notizie che non interessano a nessuno.

    RispondiElimina
  9. Ultime notizie "sportive":
    http://www.corriere.it/sport/13_luglio_05/calcio-orrore-arbitro-accoltella-giocatore-squartato-decapitato-brasile_c639bf28-e58a-11e2-8d17-dd9f75fbf0e3.shtml
    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto questa notizia ed é impressionante! Non capisco come delle persone possano arrivare a questo livello di ferocia e crudeltá. Allucinante!

      Elimina
  10. Franco,
    l'interior di alcuni stati non ha nulla da invidiare ai peggiori posti al mondo.
    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non e' solo l'interior,Stefano.
      Nelle capitali del Nordest,sopratutto,ne accadono di tutti i colori.
      Ho conosciuto um PM di Natal che mi há raccontato com la massima naturalezza storie allucinanti.
      Li la polizia non indaga,tortura.
      Quando i sospettati sono poveri.
      Quando sono ricchi non fa' assolutamente niente.

      Elimina
  11. Io tutti i giorni do un'occhiata a diversi giornali brasiliani, nazionali, online.
    Mi há colpito il fatto che Stefano abbia pubblicato il link del corriere della Sera sopra l'orrendo fatto di sangue accaduto in um campo di cálcio dello stato del Maranhao.
    Credo,immagino ,che lui abbia saputo la notizia próprio dal Corriere,e non da giornali brasiliani.
    Io ,invece ,l'avevo letta próprio su uno di questi,ma indovinate in che sezione?
    In quella dello sport!!

    http://esporte.uol.com.br/futebol/ultimas-noticias/2013/07/02/partida-de-futebol-termina-com-jogador-e-juiz-assassinados-no-maranhao.htm

    A me pare um dettaglio molto significativo del modo in cui sono trattate le notizie qui in Brasile.
    Non importa quello che sucede,perche' a tutto c'e' uma spiegazione,quando non e' la droga e' lo sport.
    E ancora piu' importante della notizia e' il luogo dove accade il fatto ,.
    A Rio de Janeiro um po' di gás lagromegeno entrato nelle finestre nobili del Leblon há fatto parlare e scrivere dieci volte di piu' della morte di 10 persone nella favela,ops,comunita',della Mare',a pochi chilometri da li'.
    E io devo sentire e leggere idioti che afermano che gli italiani sono razzisti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Globo ha pubblicato questo fatto, ma nella sezione dedicata allo Stato di Maranhão, quindi é passata inosservata per la maggior parte della gente. Evidentemente fa piú notizia il "bacio" di Anderson Silva col suo rivale Chris Weidman che un arbitro squartato.

      Ma anche in molti giornali italiani questa notizia é apparsa nella sezione dello sport, e quello che mi fa ridere sono i commenti di alcuni nostri connazionali: alcuni pensano che sia tutta una bufala, altri affermano che anche in Italia avvengono cose simili, ma la maggior parte si domandano: che cazzo ci faceva l'arbitro con un coltello in campo?

      Elimina
    2. Bhe',il coltello mi sembra um valido sostituto del cartellino rosso.

      Elimina
    3. Ma dobbiamo anche dire che per smembrare e decapitare un uomo non serve il classico coltellino milleusi, quindi vuol dire che anche i tifosi che erano allo stadio erano ben armati. Io trovo allucinante tutto questo. Penso che nemmeno in qualche villaggio in Africa posano succedere cose come queste (senza offesa per i miei amici africani).

      Elimina