Adbox

venerdì 8 marzo 2013

Ufanismo


Una delle cose che si nota maggiormente qui in Brasile, e che io ho sempre criticato, é la forma arrogante che hanno molte persone nel credere che questo paese sia il migliore del mondo. Secondo gli occhi (velati) di molti brasiliani, il Brasile ha le spiagge più belle del pianeta, la natura più rigogliosa, le donne più sensuali, ecc.

Questa modo di pensare ha un nome: ufanismo. È un termine derivato da un’opera scritta nel 1900 dal conte Alfonso Celso, “Porque Me Ufano do Meu País”. In questo libro l’autore descrive tutte le bellezze e le cose positive del Brasile, in una forma esagerata di patriottismo sciovinista. Questa parola deriva dall’aggettivo spagnolo ufano (da ufjô – abbondare, eccedere e vanta – vantarsi), quindi ufanismo é un’espressione per descrive l’esagerata vanagloria, l’esagerato orgoglio verso qualcosa, in questo caso il proprio paese.

In questo libro é possibile leggere frasi assurde come:
• Quando dite "Noi siamo brasiliani!" alzate la testa, pieni di nobile orgoglio. Dovreste ringraziare Dio ogni giorno per Egli avervi assegnato nella culla del Brasile.
• La flora è meravigliosamente ricca, dato che qui si uniscono tutti i fiori e frutti dell'universo.
• Neri, bianchi, rossi, indiani, meticci, vivono qui in pace e abbondanza.
• Le foreste brasiliane sono così compatte da poterci camminare sopra.
• È interessante notare che le  foreste brasiliane sono caratterizzate dalla relativa assenza di animali selvatici.
• La pampa del sud, patria del tifone, è attraversata da mandrie di puledri indomiti, ci sono incomparabili giardini, una flora opulenta, fauna preziosa - uccelli che non migrano, da tanto che amano dove sono nati.
• Abbondano in varie regioni del paese miniere d'oro e di diamanti. Alcune regioni sono chiamate, in modo appropriato, Ouro-Branco, Ouro-Preto, Ouro-Fino, Diamantina.
• In alcune regioni perfino la polvere delle strade è aurifera.
• In alcuni coltivazioni, nel Mato Grosso, le arance, già molto dolci, quando marciscono sui rami, maturano di nuovo dolcissime. Una vera risurrezione.
• L'agricoltore ricava facilmente dalla terra tutto ciò che ha bisogno, eccetto il sale, che, per inciso, esistono grandi depositi in Brasile.
• Quasi tutte le colture danno due raccolti annuali.
• Nel suo sottosuolo, terra, aria, boschi, acque, c’è tutto. Potrebbe, se volesse, sollevare vicino ai suoi confini la Grande Muraglia Cinese.
• Nessuno, disposto a lavorare, morirà di fame. Sembra un paese di milionari, così ampiamente si spende.
• Ferite e amputazioni guariscono più velocemente che negli ospedali del Vecchio Mondo.
• Le foreste hanno pochi animali selvatici. Quelli che esistono si stanno semplicemente difendendo, facendo piccole vittime.
• In Amazonas esistono albini che intrattengono grande familiarità con gli animali. I giaguari sono innocui. Giganteschi serpenti sono a guardia delle capanne.
• Tra di noi vi esiste tolleranza e mancanza di pregiudizio sulla razza, la religione, o la posizione, in calo anche la promiscuità.
• Il brasiliano in ultima analisi, trascorre le sue giornate più felicemente del tedesco, francese, inglese, con giorni più calmi, più sorridenti, con più speranza.
• Quasi tutti i politici brasiliani rimangono nella miseria avuta in eredità dalle loro famiglie. Chi si arricchisce a spese della pubblica utilità?
Il governo militare brasiliano iniziò un periodo di campagna ufanistica per conquistare la simpatia della popolazione. Così nacque gli slogan "Ninguém segura este país" e "Brasil, ame-o ou deixe-o", e canzoni con frasi tipo "Eu te amo, meu Brasil, eu te amo; ninguém segura a juventude do Brasil":
Escola...
Marche...
As praias do brasil ensolaradas
Lá lá lá lá...

O chão onde país se elevou
A mão de Deus abençoou
Mulher que nasce aqui
Tem muito mais amor

O Céu do meu Brasil tem mais estrelas
O sol do meu país, mais esplendor
A mão de Deus abençoou
Em terras brasileiras vou plantar amor

Eu te amo, meu Brasil, eu te amo
Meu coração é verde, amarelo, branco, azul-anil
Eu te amo, meu Brasil, eu te amo
Ninguém segura a juventude do Brasil

As tardes do Brasil são mais douradas
Mulatas brotam cheias de calor
A mão de Deus abençoou
Eu vou ficar aqui, porque existe amor

No carnaval, os gringos querem vê-las
Num colossal desfile multicor
A mão de Deus abençoou
Em terras brasileiras vou plantar amor

Adoro meu Brasil de madrugada, lá, lá, lá, lá.
Nas horas que eu estou com meu amor,lá,lá,lá,lá.
A mão de Deus abençoou.
A minha amada vai comigo aonde eu for.

As noites do Brasil tem mais beleza, lá, lá, lá, lá.
A hora chora de tristeza e dor, lá, lá, lá, lá.
Porque a natureza sopra e ela vai-se embora enquanto eu planto amor.

Eu te amo meu Brasil, eu te amo.
Meu coração é verde, amarelo, branco, azul anil.
Eu te amo meu Brasil, eu te amo.

Ninguém segura a juventude do Brasil
Quindi abbiamo visto e capito cos’è l’ufanismo: una forma esagerata nel vantarsi del proprio paese, a volte cadendo nel ridicolo o inventando cose non veritiere. Di conseguenza, anche se può sembrare qualcosa di buono, come una forma di patriottismo, assume invece una forma negativa, dato che ogni forma di fanatismo – che sia religioso, politico, o semplicemente di calcio - impedisce alle persone di esercitare il loro senso critico e, di conseguenza, non riescono a valutare correttamente le questioni relative al soggetto in particolare. Un fanatico, o ufano, chiamatelo come volete, non ha senso critico, quindi non riesce a vedere esattamente la realtà che lo circonda, né tantomeno riesce a essere obiettivo su quello che accade ne proprio paese. L’ufano non ha interesse in quello che lo circonda. Per lui gli altri paesi hanno sempre e comunque scarso valore. Non importa quello che dicono gli altri, l’ufano considera il proprio paese il migliore del mondo e tutto il resto non conta. Per questo l’ufano va messo da parte. Essendo poco realista e critico, le sue osservazioni non hanno nessun valore. Ma purtroppo l’ufanismo non si può combattere. Chi pensa in questo modo così esagerato non vuole sentire ragione, quindi non c’é modo di fargli cambiare idea, nemmeno mettendolo di fronte a prove concrete. L’unico modo per impedire che tale persona possa in qualche modo nuocere agli altri é di isolarlo, di ignorarlo, lasciandogli credere ciò che vuole. In questo modo lui sarà felice, e noi con meno problemi.

Nessun commento:

Posta un commento