Adbox

giovedì 7 marzo 2013

Ecco perché non mi compro una Ferrari


Strade federali già con difetti appena dopo un mese dalla consegna, afferma il TCU.

L'agenzia di controllo (Tribunal de Contas da União) ha analizzato 11 lavori consegnati tra il 2011 e il 2012 e 942 chilometri di strade sono state percorse da attrezzature speciali per misurare la forza e la costanza dell’asfalto.

Degli 11 percorsi esaminati, 10 avevano problemi come ammaccature, crepe, usura, corsie mutevoli e buche.

In un caso, il BR-230 (Maranhão), il problema della resistenza del pavimento è stato trovato un mese dopo che il lavoro è stato consegnato. Nel tratto di 91 km analizzati dai tecnici, il 35% ha avuto difetti.

In generale, i lavori sono contrattati per durare da cinque a sette anni, con una garanzia di qualità firmata nel contratto. Tutti i percorsi controllati sono stati consegnati da non più di 13 mesi.

Nel caso di un'altra strada di Maranhão, la situazione è ancora peggiore, cinque mesi dopo la consegna. In 320 km analizzati, l'82% aveva difetti di forza, problemi di regolarità 13%.

Nella BR-116 (Ceará), il 63% del pavimento aveva problemi di resistenza sei mesi dopo il completamento.

"Questo fatto [il corto periodo di tempo tra la fine del lavoro e l’analisi] rafforza la tesi che i problemi incontrati sono causati dalla scarsa qualità dei servizi prestati, non per il periodo di utilizzo del lavoro", dice il rapporto TCU .

Nelle nove strade dove l'asfalto aveva difetti di resistenza, il 47% di essi (408 km) ha avuto problemi. Se dovessero rifarle, la perdita stimata dai tecnici sarebbe di R$ 158 milioni.

Oltre ai problemi di resistenza, cinque strade hanno avuto problemi pavimentazione regolare.

Per i tecnici, questi due problemi fanno ridurre la vita della strada e causano danni alle casse dello Stato.

Solo una strada non ha avuto problemi, la BR-392 (Rio Grande do Sul).

Fonte: Implicante
Show comments
Hide comments

1 commento:

  1. Come al solito le uniche strade che meno male non hanno problemi si trovano nel sud del Brasile.

    RispondiElimina