Adbox

venerdì 13 aprile 2012

Non siamo i più “grosseiros” del pianeta


Per la delusione di alcune persone che ancora ci considerano maleducati e, appunto, grosseiros, devo purtroppo annunciare che, secondo una classifica fatta da Skyscanner, un sito di viaggi, la prima posizione spetta alla Francia, seguita dalla Russia e dalla Gran Bretagna. Ovviamente il Brasile ottiene il minor punteggio (0.17%) di questa clasifica di maleducati e l’Italia un discreto  2.3%.
Perlomeno in questo siamo migliorati. Quindi cosa dire? Vive la France!

França é país mais 'grosseiro' e Brasil um dos mais simpáticos, diz site

O site de pesquisa de preços de passagens e de hospedagens Skyscanner (www.skyscanner.com ) decidiu perguntar a seus leitores qual o país mais "mal-educado" -ou seja, o que tem os moradores com atitudes mais grosseiras em relação aos turistas- do mundo.
O resultado reverberou no site da "Time" (www.time.com ) e no International Business Times (www.ibtimes.com ): a França ficou com quase 19% dos mais de 1.200 votos dos usuários do site.
Na contramão, o Brasil ficou, ao lado da região do Caribe, com o menor percentual dos votos (0,08%), o que indica, segundo o site, os locais com habitantes mais amigáveis e simpáticos.
Atrás da Franca e da eterna fama de mal-humorado do povo francês vem a Rússia, com 16,6% dos votos. O terceiro lugar ficou com o Reino Unido, que recebeu 10,4%. Curiosamente, a reportagem no site da "Time" afirma que 60% dos usuários do Skyscanner que responderam à pesquisa são britânicos.
Os chineses, com 4,3% dos votos, foram considerados mais grosseiros que os americanos, que alcançaram o índice de 3,3%, e os italianos, com 2,3%.
Entre os países mais simpáticos, as Filipinas aparecem logo atrás do Brasil e do Caribe, com 0,17% dos votos.

fonte: Folha.com
Show comments
Hide comments

5 commenti:

  1. Nella mia esperienza di vita mi risultano i piu grosseiros i giapponesi, mentre i piu simpatici i brasiliani. Rosanna

    RispondiElimina
  2. Io sono grosseiro, ma sono contento di esserlo.
    Abraços

    RispondiElimina
  3. Già altre agenzie di viaggio hanno fatto analoghe statistiche, con apposite domande poste sul sito. Ma in questo caso un singolo utente, magari usando vari computer, può rispondere più volte.

    Come statistiche non valgono un cicca.

    Altre agenzie di viaggio forniscono dati completamente contrari, talmente inverosimili da essere ridicoli.

    Che i francesi siano maleducati posso confermarlo, ma solo nel particolare che pretendo di parlare francese e che tutti comprendano e parlino la loro lingua.

    Lo stesso difetto di inglesi, maestri in questo campo seguiti dagli statunitensi.

    L'italiano ha la nomina di gridare (ma non avete mai visto gli olandesi durante una discussione?) e di lasciare troppa libertà ai bambini (falso, semmai sono i paesi nordici che hanno questo problema).

    I russi fanno pesare i loro soldi, i cinesi passano quasi inosservati, a parte la fisionomia inconfondibile. I giapponesi sembrano bambini dietro una maestra, inquadrati, ubbidienti e pieni di gridolini di stupore che li fanno sembrare tanti uccellini.

    Ma alla fine, ho dimenticato quello che volevo veramente dire, e quindi chiudo qui.

    RispondiElimina
  4. Io penso che i francesi, più che altro, "se la tirino" un po' troppo. Così come gli inglesi, forse per il fatto di essere in un isola e con una monarchia.

    Noi italiani forse usiamo un tono di voce un po' alto a volte, ma proprio oggi, mentre ero sull'onibus per venire a casa, una ragazza brasiliana praticamente urlava al telefono parlando con i suoi amici, come se agli altri passeggeri interessasse quello che stava dicendo. Lo stesso dicasi per i bambini maleducati, visto che qui in Brasile possono fare tutto quello che vogliono. Credimi, ma io in Italia mai ho visto comportamenti di questo genere.

    RispondiElimina
  5. I Brasiliani sono dei finti ben educati, anche sull´educazione interessa piu´apparire che essere!Senso civico e rispetto altrui ridotti al minimo, anche se per fortuna qualcuno si salva.Non parliamo poi dei bambini il cui sport preferito e´urlare e gridare cosi che quando in situazione di pericolo grideranno nessuno dei loro genitori ci fara´caso!

    RispondiElimina