Adbox

mercoledì 15 febbraio 2012

Sondaggio sulla bellezza femminile


Questa volta voglio proporre qualcosa di diverso.

Stavo pensando di scrivere qualcosa sulla bellezza femminile brasiliana (moglie permettendo) ma riconosco che è un argomento delicato e di difficile interpretazione. La bellezza, come i gusti personali, sono qualcosa di altamente soggettivo. Quindi, quello che per me può essere bello, non significa che lo sia anche per gli altri. D’altronde, il famoso proverbio “Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace” lo conosciamo tutti. E queste parole di saggezza popolare le possiamo applicare a ogni cosa, sia al colore di una cravatta che al tipo di formaggio preferito.

Quindi dare un parere “oggettivo” sull’estetica di una persona penso che sia quasi impossibile. O no?
E’ vero che ciò che piace a uno può non piacere a un altro, ma penso che esistano delle “regole”, dei canoni di bellezza, che sono validi universalmente (o quasi). Quindi, che la donna brasiliana sia diversa, fisicamente, da quella italiana è chiaro come il sole (come quella italiana è diversa da quella svedese o quella brasiliana è diversa da quella giapponese o araba). Ma quale delle due dovremmo scegliere come “modello di bellezza”? Quale delle due, italiana, o per meglio dire, europea e brasiliana, corrisponde di più a un canone di bellezza universale? O per fare le cose più semplici, quale delle due preferite?

Torno a ripetere, so che è un argomento delicato e forse impossibile da dare una risposta, però cercate di essere razionali, tipo Dottor Spock, e rispondete al semplice sondaggio che trovate sulla vostra sinistra. Poi vedremo i risultati e ne parleremo più dettagliatamente.

Grazie a tutti quelli che vorranno partecipare.
Show comments
Hide comments

8 commenti:

  1. Spero che il voto non sia segreto. Io ho votato "canone europeo", che poi in realtà non esiste un canone europeo, normalmente l'europeo è definito caucasiano, ad esclusione delle regioni sud (Portogallo, Spagna, Grecia e una parte consistente dell'Italia). Da questi devi però eliminare i baschi e i sardi, che sembra derivano da un unico ceppo ancestrale.

    Quello che rimane sono caucasiani, spesso confusi con gli slavi, di cui sono cugini.

    Ma un rilievo devo farlo a Franco, o per meglio dire, più che un rilievo una domanda. Molto difficile. Estremamente difficile. Ultra difficile. Direi quasi impossibile.

    Dovrebbe descrivermi i canoni della bellezza brasiliana. Perché in quasi dieci anni di frequentazione di queste immense lande ancora non ho capito quale sia la cosiddetta "bellezza brasiliana" o per meglio dire come si può definire una persona (ovviamente di sesso femminile) "questa è una bellezza specificatamente brasiliana"?

    Franco o qualunque altro lettore che darà una risposta scientificamente esatta vince la fornitura per un anno di cerveja, con facoltà di scegliere la marca che più preferisce.

    RispondiElimina
  2. Come hai giustamente fatto notare, non esiste un canone di bellezza europeo, come non esiste uno brasiliano. Però a mio parare è indubbio come, in generale, le donne brasiliane siano diverse da quelle italiane o francesi o di altri Paesi europei.

    Dimentica le varie modelle brasiliane. Di quelle ne ho già parlato e ne parlerò ancora più avanti. Ma prendi una Viviane Araujo, prendi le "ballerine" di Faustao o le Panicats di Panico TV, solo per farti degli esempi, e li vedrai quello che io definisco come "canone di bellezza brasiliano".

    Ora, confronta tutte queste belle donne con una Elisabetta Canalis, Carla Bruni o Adriana Volpe, tanto per fare altri esempi, e lì vedrai il canone di bellezza europeo.

    Oppure fai una cosa più semplice: esci per strada a vai a fare un giro. Le bellezze che vedi rappresentano la bellezza di quel Paese.

    Me la merito una birretta adesso o no?

    RispondiElimina
  3. Franco, definire un paradigma di bellezza brasiliana e europea e' impossibile.
    Tra Bahia e Parana' vi e' la stessa differenza che troviamo tra Italia e Finlandia.
    Se ragioniamo per stati ,penso che la bellezza delle ragazze svedesi sia inarrivabile.
    Anche la Russia si difende molto bene (grandi citta').
    Italia e Brasile? Ottime , ma in un ipotetico (e personale)podio olimpico,non le vedo (e spero che mia moglie non legga il tuo sito se no......)
    Le piu' brutte? Inghilterra e Peru'
    Stefano

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo con te, caro Stefano, quando dici che tra Bahia e Paranà c'è molta differenza (non per niente ho scelto come "modello" europeo date le grandi dimensioni del Brasile). Ma in ogni caso tutte, o quasi, hanno qualcosa che le accomuna.

    Lo stesso si può dire dell'Italia e dell'Europa in genere.

    Quindi, alla fine, possiamo dire che esiste un modello di bellezza sia europeo che brasiliano. E l'obiettivo del sondaggio è proprio questo: quale preferite?

    P.S. Per tua moglie non credo che ci siano problemi, perchè se è come la mia, difficilmente leggerà quello che scrivo.

    RispondiElimina
  5. Caro Franco, la bellezza brasiliana o europea una donna che possiede questo dono deve considerare che non dura in eterno, quindi è indispensabile un po di classe, intelligenza e tanta simpatia e un pizzico di solarità! Ciao Rosanna

    RispondiElimina
  6. Viviane Araujo? Panicats? Sono fuori dalle mie conoscenze. Conosco la trasmissione Faustao, ma sia quella che le trasmissioni italiane della domenica pomeriggio le trovo ..... (ci sono minorenni che leggono e quindi metto solo i puntini)

    Nossa!!! Se mi faccio un giretto nella cittadina dove abito noto donne di "razza" cabocla e mestiça, con pochi esempi di africano, racchiusi nei loro originali mucambo che tutti si ostinano a chiamare quilombo.

    In realtà esiste qualche esempio più classico, come la Miss Tururu, conosciuta come "a filha do motorista", che ha partecipato alcuni giorni or sono al concorso Miss Ceara, venendo eliminata tra le prime.

    Ad ottobre, durante la Caju Fest si svolge una mini sfilata delle bellezze locali (10 o 12 in tutto), ma siamo ancora lontani dalle cioccolatine sambiste di Rio o da certe giunoniche femmine con cognomi tedeschi o italiani.

    Ma la birra te la meriti ugualmente.

    RispondiElimina
  7. io voto brasiliano!
    ciao!

    RispondiElimina
  8. Allora... a grande maggioranza (non è vero!) vince il canone di bellezza brasiliano, con 8 voti dati da tutti voi, 1 in più di quello europeo. Se vogliamo dare un tocco più professionale a questo mini-sondaggio possiamo dire che la bellezza brasiliana ha conquistato il 53% dei voti, contro il 47% di quella europea.

    Era certamente prevedibile, però, per chi ha votato per il Brasile, è mio dovere farvi notare che, come avevo già scritto in un altro mio post, il 99% delle modelle brasiliane, famose in tutto il mondo, vengono dal Sud del Brasile, dove, guarda caso, sono per la maggior parte discendenti da emigranti italiani, tedeschi e russi. E' un po' come dire che, senza noi europei, senza questo mix di sangue nordico-latino, non esisterebbero le varie Gisele Bundchen, Alessandra Ambrosio, Fernanda Lima e tante altre.

    Inoltre, lasciando perdere questi "mostri" di bellezza, se andiamo a vedere le persone più comuni, noteremo che la maggior parte delle donne (e qui rischio il linciaggio) non sono ben proporzionate, avendo un sedere enorme e delle gambe degne di un culturista.

    In ogni caso, come diceva il grande Pino Daniele... ogni scarrafone e`bello a mamma soja.

    P.S. Spero proprio che mia moglie non legga questo mio commento!

    RispondiElimina