Adbox

domenica 15 gennaio 2012

SUS: se lo conosci lo eviti


La maggior parte della popolazione brasiliana non approva il Sistema Pubblico di Salute: il 61% lo considera scadente o pessimo e l’85% ha dichiarato di non aver visto nessun miglioramento negli ultimi tre anni. Questo secondo l’ultima ricerca “Retratos da Sociedade Brasileira: Saúde Pública” divulgata ieri dalla Confederação Nacional da Indústria (CNI), fatta insieme all’Ibope (uno dei più grandi Centri di ricerca dell’America latina).

Il principale problema indicato è l’estremo ritardo e il tempo necessario per qualsiasi richiesta medica. Quando agli intervistati gli fu chiesto sulla salute pubblica della propria città, il 61% disse che era scadente o pessimo. Solo il 10% diede una valutazione come buona o ottima. Il 28% disse che “era nella norma” e l’1% si rifiutò di rispondere.

Il voto finale degli ospedali pubblici, in una scala da 0 a 10, fu di 5,7, arrivando a 8,1 per gli ospedali privati. Per quanto riguarda le persone (medici e infermieri) che lavorano negli ospedali pubblici, ricevettero un voto di 6,3 e quelli degli ospedali privati 8,2.

fonte: Globo.com
Show comments
Hide comments

2 commenti:

  1. Ma dai!!!
    Sicuramente Globo.com ha preso una cantonata. Se solo poco tempo addietro il ciarlatano - pardon, volevo dire Lula - diceva che la Sanità in Brasile è vicina alla perfezione.

    In Pernambuco aveva affermato "quasi quasi mi viene voglia di ammalarmi per farmi curare dalla perfetta sanità brasiliana".

    Ed ora il globo.com viene a dire che la sanità non funziona? Ma dai! Sicuramente globo.com ha preso una cantonata.

    (risatina sardonica) E poi lo sanno tutti che il Messia, scusa, volevo dire Lula, si sta curando il suo finto tumore elettorale in una struttura del SUS.

    La stessa Dilma, quando ha avuto un abbassamento di voce e una linea di febbre è corsa al posto di saluto proprio li, all'angolo del Planalto.

    La storia che è andata al Sirio-Libanese usando due aerei, con tutta la sua corte al seguito è ovviamente una menzogna. Tutti sanno che la terrorista scusa, la presidente del Brasile è dalla parte dei bambini, e anche dei poveri.

    Infatti è in corso una pesante campagna per sradicare la povertà del Brasile, e non credere, come dicono i cattivi, che per fare ciò il congiuntivo errato li lasci morire nelle file di attesa del SUS. Si tratta chiaramente di propaganda dell'opposizione.

    RispondiElimina
  2. In effetti ha sorpreso un po' anche me, ma d'altronde il G1 é il notiziario nazionale, quindi non potevano tirarsi indietro.

    Certo peró che anche gli ospedali privati non se la passano bene, prendendo solo 8 come votazione.

    In ogni caso, che sia in Brasile o in Italia, cerchiamo di non ammalarci.

    RispondiElimina