Adbox

lunedì 6 settembre 2010

Lavori in corso!


Tempo fa, parlando della Sanità in Brasile, una mia amica ha fatto una considerazione molto semplice e ovvia, ma che per qualche strano motivo io non riuscivo nemmeno a immaginarla. Rispondendo a un mio post lei ha detto che il Brasile è una Nazione in via di sviluppo e che non posso pretendere di avere le stesse cose di un Paese sviluppato come l’Italia.

Questo, oltre ad essere giustissimo e pertinente, mi ha fatto pensare una cosa così ovvia che quasi mi sono sorpreso a pensarla: il Brasile è un Paese giovane, sta nascendo ora, si sta sviluppando e crescendo giorno per giorno. E’ come se fosse un immenso cantiere dove si stia costruendo di tutto, dalle strade alle case, dalle Leggi alle Istituzioni. Quindi è ovvio che non posso avere le stesse cose che ci sono in Europa o in altri Paesi più evoluti e più vecchi. E questo è un bene, perché io ho deciso di passare il resto della mia vita qui, quindi devo solo avere pazienza. Alla fine le cose andranno meglio per tutti, me compreso.

Non è un sogno o un desiderio ancestrale. E’ l’evoluzione! Io non lo posso dire personalmente perché non vivevo qua ma sono sicuro che il Brasile di 10 anni fa era peggiore di adesso, quindi tra 10 anni sarà ancora migliore di come è oggi. E 10 anni, considerando lo sviluppo e l’evoluzione di una Nazione, non sono niente.

E’ ovvio, qui i problemi ci sono, e molti. E non mi stancherò mai di farli notare. Però non significa che ci saranno per sempre. Come ho detto devo solo avere pazienza. Già in un anno ho avuto più cose di molti brasiliani che vivono qui da sempre, quindi se continua ad andare avanti di questo passo le cose per me possono solo migliorare (almeno così spero!).

Quindi io ringrazio tutti quelli che mi scrivono perché è grazie a tutti voi che io inizio a capire il vostro Paese.

Un abbraccio di cuore a tutti voi!
Show comments
Hide comments

4 commenti:

  1. Proprio così... Anch'io spero che le cose inizino ad andare avanti in Br.

    RispondiElimina
  2. Ciao Franco,
    E' vero, tantissimo è cambiato in poco tempo, dal periodo in cui i miei nonni erano bambini ad oggi. :)
    E' bello leggere il tuo blog.

    RispondiElimina
  3. Vivo anch'io in Brasile da quattro anni, ma lo conosco da circa dieci. Concordo che molte cose sono migliorate e che é un paese che si sta evolvendo rapidamente. Della mia Italia invece penso che in questi ultimi dieci anni la situazione sociale e culturale è molto peggiorata, spero che almeno in questo senso il Brasile trovi un percorso diverso.
    Mi é piaciuto il blog, Franco...è possibile contattarti su Facebook o altro network?
    Abraços...

    RispondiElimina
  4. @Brasil na Italia
    Grazie Barbara, è sempre un piacere trovarti qui. Grazie per le belle parole. Um abraço!

    @parliamoinitaliano
    Io spero che la mia impressione sul Brasile sia valida e che questo Paese continui cosí come sta andando. C'è tantissimo lavoro da fare ma penso che col tempo tutto si risolverá... almeno spero!
    Sono contento che ti sia piaciuto il mio blog. Sto cercando di migliorarlo giorno per giorno ed è cambiato molto dall'inizio. Per contattarmi non é un problema, visto che oltre a questo blog ne ho un altro di cucina italiana, ho Twitter, Messenger e Facebook. Io cercheró di rispondere a tutti quelli che mi scriveranno, tempo disponibile permettendo.
    Um abraço!

    RispondiElimina